RSS

[Pseudobiblia] Appuntamento con la morte

15 Giu

98_CoverVi ricordate di Jessica Fletcher, la Signora in Giallo della celeberrima serie TV omonima interpretata da Angela Lansbury? (Nonché protagonista di una lunga serie di romanzi, che ho schedato negli Archivi di Uruk.)
L’abbiamo incontrata quando ha collaborato con Magnum P.I., ma per incontrare pseudobiblia non ha bisogno d’aiuto: ci riesce benissimo da sola.

A quattro anni dalla chiusura della longeva serie “La signora in giallo”, sfruttando il soggetto di un episodio del 1985 (di cui si è detto nel citato speciale) nel 2000 viene girato il film televisivo La Signora in Giallo – Appuntamento con la morte (Murder, She Wrote: A Story to Die For), scritto da J. Michael Straczynski – sceneggiatore cine-televisivo che nella sua lunga carriera è passato dall’action alla fantascienza, dal giallo all’horror con grande facilità. (Nonché autore nel 2013 della più bella e spettacolare storia a fumetti di Terminator di tutta la storia! E infatti è anche l’ultima: nessuno oserà mai scriverne una più bella…)
Per la prima volta, la Fletcher abbandona il formato dei 40 minuti ed affronta un intero film di 95 minuti.

Richard Crenna

Richard Crenna

«Vi assicuro che non ci sono limiti di età per tentare strade nuove – afferma la scrittrice nella conferenza che apre la storia. – Il talento non ha età. […] Alla fine tutto si riassume in quattro parole: pazienza, attitudine, determinazione e una gran forza».
Per la Speaker Inc. Jessica sta tenendo un ciclo di conferenze che si concluderanno a Los Angeles in un evento speciale che coinvolgerà tutti gli scrittori dell’agenzia. L’evento ovviamente sarà la scusa per conoscere pseudoautori con relativi pseudobiblia.

Conosciamo così Warren Pierce (Richard Crenna), il classico vecchio amico della Fletcher che non si è mai visto ma che spunta quando serviva. «Abbiamo pubblicato il nostro primo romanzo lo stesso anno», ricorda la donna.
Incontriamo Matt Rolands (Alan Fudge), «editorialista ed autore dei più provocatori libri mai scritti sulla politica americana degli anni Settanta».
C’è anche il giovane e focoso John Mendoza (Santiago Douglas) che vuole approfittare della conferenza per piazzare il suo romanzo inedito, Mind Trance.

Duncan Regehr

Duncan Regehr

Ma il vero ospite d’onore dell’evento è uno scrittore di tutt’altro calibro: Yurij Ivanov Malenkovich (Duncan Regehr), ex direttore del KGB che a fine mandato ha scritto le sue memore: The Secret KGB.
L’editore americano ovviamente l’ha comprato a scatola chiusa sapendo che il testo sarà una bomba.

«È un libro che provocherà un grande scompiglio nei nostri Paesi – lo presenta Malenkovich. – Vengono fatti nomi, svelati scandali e operazioni segrete. I miei ex compagni mi hanno offerto un milione di dollari per non vendere il manoscritto e consegnarlo a loro. Gli ho risposto che avevo avuto un’offerta migliore». L’offerta migliore viene proprio dalla Speaker Inc. che dopo le conferenze degli autori indirà un’asta per vendere il libro del russo alla cifra da capogiro di due milioni di dollari.
Davvero un libro per cui uccidere…

E infatti l’ex direttore del KGB viene trovato la mattina successiva cadavere, e tutto il balletto della Fletcher e dei personaggi di contorno può cominciare: non inganni la durata del film, in realtà è un normalissimo episodio della “Signora in Giallo” semplicemente un po’ più lungo.

98_ColdWarriorC’è comunque di nuovo che, chiusa ormai l’esperienza del telefilm, ci si può prendere un po’ in giro. I personaggi di contorno, infatti, stuzzicano divertiti la Fletcher in attesa che lei inizi ad indagare «come solo lei sa fare», scherzando proprio con i classici canoni della serie.
La donna poi sta scrivendo un nuovo libro, «si tratta di un giallo, naturalmente, ambientato nel mondo della televisione»: visto che è proprio da quel mondo che lei proviene, la si può vedere come una strizzata d’occhio al telefilm passato.

Comunque la storia, come tutte le storie, trova la sua soluzione in un libro: Cold Warrior, passato bestseller di Malenkovich quando ancora non aveva velleità memoriali, ma in cui comunque ha inserito più informazioni di quanto si possa pensare.

Per finire, ricordo che Federica Marchetti ha dedicato un suo saggio a questo fenomeno televisivo: La Signora in Giallo. Che fine ha fatto Jessica Fletcher? (Tabula Fati)

98_FletcherL.

P.S.
Questo articolo è apparso originariamente su ThrillerMagazine il 10 febbraio 2012.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su giugno 15, 2016 in Pseudobiblia

 

Tag:

2 risposte a “[Pseudobiblia] Appuntamento con la morte

  1. Cassidy

    giugno 15, 2016 at 6:18 am

    ma Duncan Regehr non era quello che faceva il cattivo in MacGuyver? Mi sembra il vecchio Murphy 😉 Gran post complimenti! Cheers

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 15, 2016 at 7:08 am

      Gli attori televisivi girano dappertutto e te li ritrovi nei punti più impensabili 😛

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: