RSS

[Books in Movies] GLOW (2017)

18 Lug

Ben pubblicizzata in Italia, non posso dire di essere soddisfatto della nuova serie TV di punta della celebre Netflix: la qualità è come sempre alta ma l’allungatura di brodo supera di gran lunga la sostanza. La prima stagione di “GLOW” dura dieci puntate – tutte apparse originariamente il 23 giugno 2017 – ma la trama ne copre forse tre, il che mi ha messo a dura prova, oltre il dispiacere di vedere una serie che sulla carta è ambientata nel mondo del wrestling femminile ma in realtà solamente in due o tre puntate vediamo qualche minuto di wrestling…

Ho divorato puntata dopo puntata quindi non posso dire che la serie non mi sia piaciuta, però per quasi l’intera durata ho provato un senso di delusione e non facevo che chiedermi “Ma dove cacchio sta andando ‘sta storia?”, quindi non posso certo dirmi soddisfatto.
Comunque per un’altra opinione vi rimando al blog Il Cumbrugliume.

Netflix comunque è una casa book friendly, quindi come nel caso di “Orange is the New Black” – serie infarcita di citazioni librarie – anche in questo “GLOW” troviamo citazioni, anche se di sfuggita.

Nella prima puntata la protagonista Ruth Wilder (interpretata dalla brava Alison Brie che non vedevo da quando faceva faville in “Community“) mentre aspetta in bagno di parlare con la direttrice del casting passa il tempo… con parole crociate e una copia apparentemente tascabile de “L’incendiaria” (Firestarter, 1980) di Stephen King (Sperling & Kupfer, 1982).

Ruth (Alison Brie) con accanto “L’incendiaria” (Firestarter, 1980) di Stephen King

Poi nella quarta puntata troviamo Sheila la Donna Lupo (Gayle Rankin) che legge una corposa edizione cartonata del celebre “Ayla figlia della Terra” (The Clan of the Cave Bear, 1980) di Jean M. Auel (Mondadori 1981), primo di una serie di fortunati romanzi ambientati in tempi preistorici. Curiosamente le avventure di uomini delle caverne viene etichettata con “fantasy”…

Sheila (Gayle Rankin) legge “Ayla figlia della Terra” (The Clan of the Cave Bear, 1980) di Jean M. Auel

Il romanzo di King l’ho letto molti anni fa – circa 25! – non ricordo una sola parola ma ricordo che mi è molto piaciuto. Lo stesso per quello della Auel, letto in tempi più recenti – tipo una decina d’anni fa – e molto apprezzato: però non ce l’ho fatta ad iniziare la lunga saga. Malgrado all’epoca le conoscenze paleoantropologiche fossero molto carenti, rispetto alle scoperte successive, lo stesso l’autrice riesce a creare un ottimo romanzo molto appassionante.

Malgrado la serie sia ambientata intorno al luglio 1985 – perché è appena uscito nei cinema Ritorno al futuro con Michael J. Fox – entrambi i libri citati sono del 1980.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su luglio 18, 2017 in Books in Movies

 

2 risposte a “[Books in Movies] GLOW (2017)

  1. Cassidy

    luglio 18, 2017 at 7:07 am

    Come ricostruzione degli anni ’80 mi è sembrato piuttosto curato, ma in generale la penso come te, Netflix non va di certo sotto un certo livello estetico per fortuna. Sulla sua riuscita, ho in canna un post dedicato, mettiamola così, “Orange” è un filo più riuscito, ma appena appena 😉 Cheers

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      luglio 18, 2017 at 7:12 am

      Sono infatti in attesa del tuo commento 😉 Ero molto intrigato dal soggetto della serie ma in pratica il wrestling mi sembra più un clickbait…

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: