RSS

L’imbecillità è una cosa seria (Audible 2022)

21 Mar

Il professor Maurizio Ferraris, che definire filosofo è decisamente riduttivo, l’ho conosciuto leggendo il suo meraviglioso saggio Anima e iPad (2011), anche se in realtà già avevo letto il suo altrettanto meraviglioso Sans papier. Ontologia dell’attualità (2007) ma non ricordavo il nome dell’autore! Entrambi i saggi sono stati illuminanti per la mia ricerca personale sulla razionalità digitale, essendo Ferraris l’unico studioso della contemporaneità a non sputare sul digitale. (Forse perché è l’unico che l’abbia capito?)

Perciò quando lo scorso febbraio 2022 Audible ha presentato il saggio “L’imbecillità è una cosa seria” (2016) non potevo proprio resistere, anche perché con sole due ore di lettura – eseguita dall’ottimo Roberto Accornero – era chiaro trattarsi di un divertissement simpatico e frizzante.

Il libro cartaceo e digitale è edito dalla storica casa il Mulino.

Se da una parte ho indovinato in pieno lo stile del saggio, cioè divertito e sbarazzino, dall’altra l’unico difetto è che scorre via talmente velocemente che rimane davvero poco nella memoria. Dopo una manciata di giorni dall’ascolto, al momento di scrivere questa recensione già non ricordo più una sola delle tante citazioni, ma la causa non è quella tanto cara ai “nostalgici del cartaceo”, secondo la quale cioè se non leggi su carta non ti rimane nulla in mente, ma semplicemente perché è un libro di citazioni: ne snocciola così tante che ricordarle tutte vorrebbe dire imparare a memoria l’intero testo.

Stabilire cosa sia un imbecille è impresa ardua e impossibile, anche perché la sua gravissima conseguenza è stabilire il suo contrario: nel momento in cui do dell’imbecille a qualcuno sto partendo dal presupposto che io non lo sia, imbecille, e questo è tutto da stabilire. Molto più sicuro e diplomatico stabilire l’impossibilità di stabilire chi sia imbecille, così magari io riesco a non rientrare nel gruppo.

Spaziando dall’antichità al contemporaneo, con fiumi di citazioni irresistibili ed esempi divertentissimi, Ferraris ci porta in gita scolastica – perché questo non può proprio definirsi un viaggio di studio – alla scoperta di come grandi pensatori, spesso imbecilli, hanno stabilito le regole dell’imbecillità. Degli altri, ovviamente, non della propria, di cui erano per lo più ignari. Sembra strano, ma le regole cambiano e cambiano gli imbecilli, la cui unica costante è l’essere un accusa da cui l’accusatore si sente sempre immune: se avessimo tutti più spesso il dubbio di essere imbecilli, smetteremmo di accusare gli altri di esserlo e magari vivremmo in modo decisamente più socievole e rilassato.

Non è il saggio che vi cambierà la vita ma è un frizzante divertimento citazionistico-letterario-filosofico che vi invito caldamente a intraprendere. Anzi, dirò di più: solo un imbecille non leggerebbe questo libro!!!

L.

– Ultime recensioni:

 
2 commenti

Pubblicato da su marzo 21, 2022 in Recensioni

 

Tag:

2 risposte a “L’imbecillità è una cosa seria (Audible 2022)

  1. Il Moro

    marzo 21, 2022 at 11:33 am

    Ok, mi hai convinto. Non vorrei mai passare per un imbecille. 😉

    Piace a 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: