RSS

X-Files (2×02) L’ospite (X-Lucius)

04 Ott

La nostra amica Vasquez è leggerissimamente appassionata della serie TV “The X-Files” e, scherzando con lei, ho fatto un commento frizzante di troppo sulla celebre serie – che notoriamente non ho mai amato – e per pagare pegno ho accettato di vedere alcuni episodi particolarmente “pseudobiblici”, scoprendo tali e tante chicche che devo per forza lanciare la rubrica “The X-Lucius“!

Ecco, a puntate, i “casi X” che Vasquez mi ha sottoposto.


“L’ospite in corpo”
(2×02, 23 settembre 1994
In Italia: 8 ottobre 1995)

Perché aggiungere quel “in corpo” al titolo italiano dell’episodio? Credo sia una strizzata d’occhio al romanzo Il diavolo in corpo (Le Diable au corps, 1923) di Raymond Radiguet che all’epoca era abbastanza famoso da noi, grazie all’adattamento filmico di Marco Bellocchio del 1986.

Tutti i fan di “X-Files” adorano il Flukeman, l’umanoide delle fogne che per motivi a me ignoti è stato chiamato come il celebre Fluke, l’uomo cane (Fluke, 1977) di James Herbert: guarda caso, nove mesi dopo questo episodio esce nei cinema americani Fluke, il film con Matthew Modine tratto dal citato romanzo di Herbert. Nell’episodio nessuno lo chiama “Flukeman”, è solo un nome colloquiale.

Ricordo subito la recensione di Sam Simon di questo episodio.

Ciò che a me ha colpito è ovviamente slegato dalla trama principale. Mentre si informa sull’“ospite” (the host) al suo computer, stando con la faccia appiccicata allo schermo come facevamo tutti noi negli stessi anni, sotto la porta dell’ufficio di Scully qualcuno fa scivolare un giornaletto scandalistico.

Perché passare una rivistina del genere ad una seria (e seriosa) patologa come Scully? Perché all’interno c’è un articolo che permetterà all’agente di collegare i fatti della trama, così da capire che il mostriciattolo è fuggito dalla solita nave russa. (Tanto per cambiare.)

A me non interessano le navi russe, bensì… le balzane notizie in copertina! Grazie ad un’altra inquadratura possiamo spulciare i migliori articoli della rivista.

Un’altra bella inquadratura mi spinge ad usare le mie conoscenze di Photoshop per spingermi a “raddrizzare” la rivista e a presentare la prima pagina:

Questo “The National Comet” mi ricorda il nostrano “Storia Vera“, con storie che l’aggettivo “vera” neanche lo salutano da lontano, quando si incontrano. Se così uno strillo in alto ci spinge a provare una nuova dieta per perdere più di un chilo al giorno (3 lbs per day), a sinistra c’è una foto di Lady Diana beccata con un istruttore di raquetball.

Se non credete che un dipinto del XVI secolo abbia preso vita, come recita la notizia in rosso – che mostra la celebre “Dama con il liocorno” (1505) di Raffaello – crederete che «gli alieni mi hanno sistemato i denti!», come recita lo strillo in giallo: è chiaro che qualcuno della stanza degli autori di “X-Files” è appassionato dei vecchi sketch di Carlo Verdone per “Non stop” (1977), uno dei quali verteva su un pensionato italiano che per risparmiare andava a farsi fare un calco dentario su Marte, con il problema che ora non sa come tornare per completare il lavoro.

Siete increduli? Però non potete dubitare che sia esplosa la testa di un famoso regista, a causa dello stress delle riprese: penso che tutti i registi ammettano che certe cose capitano sul serio.

L’ultima notizia, quella in basso a destra, è mozzata perché la copertina in origine è mostrata sotto la porta, ma per avere il titolo completo basta aspettare un’altra inquadratura…

… e scoprire che quel «Mostro a bordo?» si riferisce proprio al Flukeman della puntata, quello che la Dark Horse Comics (casa specializzata in fumetti ma che ha sempre dedicato attenzione anche al mondo del modellismo) ha trasformato in statua, a cura di Randy Bowen. Traduco la presentazione del sito ufficiale:

«Liscio e viscido, pieno di dettagli… Il Flukeman! Il maestro scultore Randy Bowen colpisce ancora: questa volta il soggetto è tratto dalla serie di culto vincitrice dell’Emmy Award, “X-Files”. Questa splendida statuetta dipinta a mano in scala 1:8 è alta più di 25 centimetri.
Basato sul mostro fognario mutante preferito di tutti, dall’episodio “The Host”, puoi quasi sentire l’odore della ruggine e della corrosione sul corpo così dettagliato.
La produzione è limitata a cinquemila unità. Il Flukeman è solo il primo di una serie di sculture basate sui personaggi di “X-Files”.»

Il modellino esce nel gennaio 1997 e sfoggia 125 dollari di costo, e sul numero di luglio della rivista “Fangoria” esce una splendida pubblicità…

da “Fangoria” n. 164 (luglio 1997)

… ripetuta nel gennaio 1998 con Flukeman in coppia con “The Smoking Alien”, che non ho idea di cosa sia ma rimango in attesa del suo incontro.

da “Fangoria” n. 169 (gennaio 1998)

Mi sono tenuto il meglio per ultimo. Sapevate che Courtney Love dopo la morte di suo marito, il celebre cantante Kurt Cobain, l’ha fatto cremare così da infilare le ceneri in un orsacchiotto di pezza? Ora se lo porta tutte le sere a letto… insieme al suo nuovo amante. Sapevàtelo, su “The National Comet”!

Non so chi abbia scritto queste deliziose pseudo-notizie, né mi sento così sicuro da affermare siano state inventate dagli autori di “X-Fiels” e non addirittura stampate sul serio su qualche rivista, ma spero che qualcuno un giorno le raccoglierà in una strepitosa Enciclopedia delle Notizie False di X-Files.

Ringrazio Vasquez per il contagio memetico e ricordo che l’amico SamSimon sta recensendo tutti gli episodi di “X-Files”.

L.

da “La Stampa” del 22 settembre 1996

– Ultimi post simili:

 
5 commenti

Pubblicato da su ottobre 4, 2021 in Uncategorized

 

Tag:

5 risposte a “X-Files (2×02) L’ospite (X-Lucius)

  1. Sam Simon

    ottobre 4, 2021 at 7:56 am

    Ahahah! Bellissima la rivista falsa (?) di The Host! Non so perché il flukeman abbia auto così tanto successo pur essendo un semplice mostro della settimana senza nome, ma dentro c’era quel Darin Morgan che da sceneggiatore ha regalato alla serie alcuni degli episodi più belli e meglio considerati in assoluto! Uno è quello Strane ferite (Humbug) a cui sono già arrivato ed effettivamente merita parecchio (e leva anche un po’ di aura seria/seriosa a Scully e a tutti gli altri)!

    Grazie per i link!!! :–)

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 4, 2021 at 8:00 am

      Le notizie su questa rivista sembrano così assurde che potremmo definirla falsa, ma basta dare un’occhiata a certe riviste italiane per domandarsi se invece non sia tutto vero! 😀

      Piace a 1 persona

       
  2. Vasquez

    ottobre 4, 2021 at 9:53 am

    Non posso dilungarmi ancora su quanto mi piaccia questa rubrica: comincio a diventare ripetitiva e noiosa, mi sono finita il dizionario dei sinonimi, quindi non dico più niente.

    All’epoca riuscii a fare una ricerca su quel “fluke” che non ha niente a che vedere con l’uomo cane, ma con la natura dell’umanoide mezzo uomo e mezzo verme.
    Non ho più sotto mano il dizionarione che consultai all’epoca ma ho trovato questo link https://www.wordreference.com/enit/fluke e se si va controllare cos’è una fasciola, direi che è abbastanza attendibile, abbastanza disgustosa oltretutto.

    Mi sembrava che “l’alieno fumatore” potesse essere in 6×04 e 6×05 “Area 51” (una vecchietta che spippetta come una ciminiera e parla come uno scaricatore di porto 😀), ma no è quello in 3×20 “Dov’è la verità” e che ripete ossessivamente “Non può essere vero…non può essere vero…”
    È fantastico che ci abbiano fatto il pupazzetto!
    Ed è fantastico questo tuo post! (Niente, non ho resistito 😛)

    Piace a 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 4, 2021 at 10:07 am

      Ti ringrazio e mi sto divertendo sempre di più con queste “indagini”, perché anche quelle che sembrano minori – come questa sulla pseudo-rivista scandalistica – alla fine tirano fuori belle chicche.
      Grazie per la dritta sull’alieno fumatore, me lo vado a cercare ^_^
      P.S.
      ‘sta “fasciola” è veramente schifosa!!!!! 😛

      Piace a 1 persona

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: