RSS

Matrimonio in Toscana (2014) L’Italia danese

19 Mag

L’Italia finta che i danesi si raccontano fra loro

Quando uno vede la splendida campagna toscana sente subito nel cuore le note di un mandolino che intona una tarantella…

Credevo che gli americani fossero Campioni mondiali di Luoghi comuni, invece scopro che i Danesi sono concorrenti decisamente agguerriti. Su Prime Video infatti mi è capitato di vedere “Matrimonio in Toscana” (Toscaanse bruiloft, 2014) di Johan Nijenhuis, film danese dall’uso smodato e ridicolo di stereotipi asfittici e fetenti sull’Italia. Come resistergli?

Ormai abbiamo superato la fase in cui i vecchi immigrati italiani di inizio Novecento hanno raccontato agli stranieri un’Italia che non esisteva già più un secolo fa, creando luoghi comuni che vivono esclusivamente nell’immaginario collettivo degli americani: siamo oltre tutto questo, siamo in piena Arcadia, con l’Italia che diventa una terra fantastica del tutto finta e inesistente, ma con paesaggisti che adorano ritrarla, inventandosela, solo per il gusto di ripetere il motto «Et in Arcadia ego». Johan Nijenhuis non fa eccezione, e anche lui dipinge un quadro di fantasia solo per il gusto di mostrare allo spettatore che anche lui è stato in Italia/Arcadia.

Toscana: terra di mandolini e tarantelle

Visto che la Toscana è abitata al 90% da stranieri, possibile che nessuno faccia sapere all’estero che in quella Regione nessuno parla broccolino, nessuno balla la tarantella, nessuno suona il mandolino (strumento mitologico che esiste esclusivamente nei film americani) e in generale non esiste uno solo degli stereotipi che piacciono tanto ai non italiani? No, non è possibile, quindi vai con le vedute della campagna toscana accompagnate dal mandolino, vai con i paesani che ballano la tarantella, e durante una pausa dal lavoro i protagonisti per rilassarsi iniziano a cantare Funiculì funiculà, che è proprio una canzone tipica toscana.

Ah, l’Italia finta dei film stranieri, terra di sogni e di chimere

La protagonista è una organizzatrice di matrimoni e qui scatta la domanda: ma davvero è pieno di danesi che scendono in Italia per sposarsi? Non è spiegato, ma vediamo una folta comunità di danesi che vive in Toscana e qui ogni anno si sposa, tanto poi divorzia in inverno e l’estate successiva tutti a sposarsi di nuovo. Ah, la sacralità del matrimonio…

La nostra Sanne (Sophie van Oers) non si limita ad organizzare il banchetto e la cerimonia, no no: lei officia e sposa la gente. Credevo che solo in America ci fosse l’usanza di diventare “ministri” in due minuti, evidentemente anche i danesi possono farsi sposare dal primo che passa. Ah, la sacralità del matrimonio…

Siamo moderni, quindi dobbiamo mostrarci aperti di vedute: il film si apre con Sanne che officia un bel matrimonio gay: che in Toscana proprio se ne fanno a bizzeffe.

Ma i gay danesi vengono in Toscana a sposarsi?

Non sono informato sulla questione, quindi in Italia – l’unico Paese al mondo ad ospitare il Papa – è consentito sposarsi tra persone dello stesso sesso? E allora perché tutte quelle storie sulle “coppie di fatto”? Boh, comunque a dare legalità al matrimonio danese c’è il sindaco italiano: non è chiaro perché il rappresentate di un altro Governo debba avallare un matrimonio officiato da una tizia qualunque, ma non metto bocca sulla sacralità del matrimonio…

Il sindaco di Pisa che rende ufficiale il matrimonio di due gay danesi

Dunque il sindaco di Pisa, città dove si svolge la vicenda, ha l’autorità di sposare le coppie omosessuali? Non lo so, ma credo proprio di no: infatti per mettere la firma chiede una mazzetta. Per carità, poca roba, un 150 euro che è proprio un affare: è il gesto che conta… Ecco un aspetto della cultura italiana che sarebbe meglio non girasse all’estero.

Ah, che bella figura ci facciamo all’estero

Dunque, come dicevo, siamo a Pisa e la città è nota nel mondo per una sola cosa: i turisti che si fanno fotografare mentre “reggono” la Torre.

È mai esistito un turista che non l’abbia fatto?

Però siamo pur sempre in Italia, e tutti sanno che in Italia si gira in 500: si vede in tutti i più moderni film degli anni Cinquanta. I danesi però non vogliono essere banali, così trovano un modello particolare che credo la Fiat abbia raccolto da qualche museo impolverato.

La tipica auto che si può incontrare nelle campagne intorno a Pisa

Dopo la 500 cosa viene? Ovvio, la Lambretta, come si vede in quel film nuovissimo, appena uscito: Vacanze romane (1953). Però i danesi di nuovo vogliono essere fuori dal comune, così tirano fuori una roba che non so cosa sia.

Tutti in Italia girano in qualcosa che sembri una Lambretta

Dice il proverbio americano, “Quando sei a Roma…” non so come continua, nei film non lo finiscono mai, ma credo intendano “fai le cose che fanno a Roma”. A Pisa vale uguale. Cosa fanno a Pisa gli sposi durante il loro addio al celibato? Un’antica tradizione prevede che vadano a caccia nei boschi e uccidano un cinghiale, per mangiarlo durante il banchetto di nozze: oh, se lo dicono i danesi sarà vero. Certo che curiosi questi pisani, che possiedono interi arsenali.

Tutti i pisani sono armati come se dovessero andare in guerra

Ma ora arriva il dramma, perché persino i danesi – così boccaloni da credere alle panzane fin qui mostrate – sanno che in Italia c’è un problema che attanaglia i cuori di tutti: la ricetta della carbonara. Che tu pensi alla Toscana e senti già il profumino degli spaghetti alla carbonara…

Come dimostrato da un delizioso e appetitoso saggio, la carbonara non esiste. Non esistono prove sia mai esistita prima del secondo dopo-guerra, e non esiste una sola prova che abbia una ricetta da seguire: ognuno fa la carbonara in modo diverso, in ogni parte d’Italia, affermando (falsamente) di seguire una tradizione del tutto inesistente.

Però è assolutamente vero che si fanno lunghe, noiose e totalmente inutili discussioni sugli ingredienti della carbonara, che è come quando si parla della pizza con l’ananas: è l’argomento stupido per eccellenza che ammazza ogni discussione. I danesi devono aver notato che gli italiani ci tengono agli ingredienti di ciò che credono (falsamente) sia una loro tradizione, e così ci viene raccontato che gli ospiti del matrimonio in atto vogliono gli spaghetti alla carbonara con la panna, la qual cosa fa uscire pazzo il cuoco pisano. Perché ai pisani toccategli tutto, ma non la carbonara.

Ma cos’è ’sta roba?

Io sapevo che gli americani sono fuori di testa con la cucina e chiamano gli alimenti con nomi tutti sballati, ma scopro che i danesi stanno molto peggio, con i loro bottiglioni di “Panna Cream“… ma cos’è? È panna o crema? O entrambe? È panna della marca “cream” o il contrario? Ma soprattutto… cosa vuole fare il cuoco con quella splendida pentolona di spaghetti fumanti?

Oh…. ma che vuole fare? Fermo con le mani!

Come dicevo, nella carbonara potete metterci pure i bastoncini di pesce, perché non esiste alcuna ricetta tradizionale né manuale né altro, sta tutto nel gusto del cuoco e dei commensali, ma quand’anche ci volessi mettere la panna… o la crema… non la prenderei da un boccione che sembra un detersivo.

NOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!

Noooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

Noooooooooooooooooooooooooooooooooooo!

Scusate, ho avuto un mancamento: quella splendida chilata di spaghetti fumanti rovinata con quello spurgante versato sopra… Per fortuna il corrotto sindaco di Pisa andrà a lamentarsi con il cuoco e ci vendicherà tutti.

Con la “Panna Cream” versata sugli spaghetti si conclude questo immondo film su un’Italia arcadica totalmente inventata, con l’unico scopo di perpetrare una serie di asfittici luoghi comuni che tutti sanno essere falsi – data l’enorme mole di turisti stranieri che ogni anno possono sincerarsi come siano stati presi in giro da questi filmetti – ma che per ragioni misteriose si continua a ripetere.

E ora su, tutti a ballare la tarantella col mandolino!

L.

– Ultimi film d’ammmmmòre:

 
44 commenti

Pubblicato da su Maggio 19, 2021 in Recensioni

 

Tag:

44 risposte a “Matrimonio in Toscana (2014) L’Italia danese

  1. Vasquez

    Maggio 19, 2021 at 7:47 am

    L’urlo di “papà” Creed ci sta tutto!!! Quegli spaghetti sono stati trucidati neanche fossero passati sotto un camion!!! 😖
    Ma cos’è? Candeggina?

    Piace a 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 7:51 am

      ahhah giuro che mentre vedevo il film sono saltato sulla sedia: ma davvero i danesi hanno questa opinione della cucina italiana? Che abbiamo la Panna-Crema in fustini del Dixan? 😀
      Quando ho visto quel liquido bianco versato su quei magnifici spaghetti ho avuto i crampi!!!

      Piace a 1 persona

       
      • Vasquez

        Maggio 19, 2021 at 8:00 am

        Dev’essere stato uno shock!
        Ma che sportello del frigo ci vuole per tenere un fusto del genere?!? O in Toscana hanno tutti le celle frigorifero? O se lo scolano in massimo tre giorni come da indicazioni di scadenza?

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 19, 2021 at 8:01 am

        Sarebbe da chiedere ai danesi, visto che questa finta Italia l’hanno inventata loro 😀

        Piace a 1 persona

         
  2. Evit

    Maggio 19, 2021 at 8:24 am

    Dalla Toscana confermo tutto. Un documentario quasi

    Piace a 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 8:27 am

      ahahah dovevano mandarlo su Focus TV! 😀
      Quindi anche tu hai in casa almeno dieci fucili di precisione e inondi gli spaghetti di Panna-Crema? 😀

      "Mi piace"

       
      • Evit

        Maggio 19, 2021 at 8:31 am

        Ahahah, nel mio frigo c’è sempre in tetrapak da 2 litri di panna-crema. Non sai mai quando potrebbe venire in mente di trasformare i tuoi spaghetti in spaghetti panna-crema.

        È vero che qui in Toscana in molti cacciano e hanno fucili ma sono certo che anche questa cosa è resa stupida nel film. Di sicuro non si caccia ai matrimoni 😄

        Piace a 1 persona

         
      • Vasquez

        Maggio 19, 2021 at 11:25 am

        E allora tutti in pellegrinaggio dalle parti di Evit ad affogare gli spaghetti nel Coccolino!

        Walter Mattau ne “La strana coppia” si limitava a farne un affresco murale.
        Ma poveri, poveri spaghetti…

        “Sono linguineee!” (questo era Jack Lemmon dall’altra stanza)

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 19, 2021 at 11:33 am

        Vado subito al Museo Fiat a recuperare qualche catorcio anni Cinquanta e vi passo a prendere. Ah, ovviamente si va tutti a farci le foto mentre reggiamo la Torre di Pisa 😀
        Poi una bustarella al sindaco, una tarantella, ammazziamo un cinghiale e giù di spaghetti panna e crema! 😀

        Piace a 1 persona

         
      • Vasquez

        Maggio 19, 2021 at 12:31 PM

        Ah ah ah 🤣
        Va bene!
        Mi faccio trovare sulla soglia con l’archibugio!

        Piace a 1 persona

         
      • Evit

        Maggio 19, 2021 at 12:29 PM

        Ahahahahah, a Firenze in particolare usiamo quello per macchie difficili.

        Piace a 2 people

         
      • Vasquez

        Maggio 19, 2021 at 12:54 PM

        Arriviamooo!

        Piace a 1 persona

         
  3. Evit

    Maggio 19, 2021 at 8:25 am

    Però sei stronzo eh, ora mi tocca pure vederlo per motivi campanilistici. 😄

    Quello del “quando sei a Roma” è stupida, l’inizio di un detto non adattato e ancora più insensato visto che non sono neanche a Roma

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 8:28 am

      E’ un detto pronunciato da Walter in “Alien: Covenant” quindi ha totale autorità morale! 😀

      Se ti vedi il film, voglio il tuo commento a caldo ^_^

      "Mi piace"

       
  4. cinziablackgore

    Maggio 19, 2021 at 9:36 am

    Finché nelle finte ricette della carbonara non comparirà anche l’ananas😬 forse in Italia potremo ancora sopravvivere… E a proposito del “fustone” di panna crema, mi unisco al coro: noooooooooppoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo…….!

    Piace a 1 persona

     
  5. cinziablackgore

    Maggio 19, 2021 at 9:37 am

    Verissimo, aargh!

    Piace a 1 persona

     
  6. zoon

    Maggio 19, 2021 at 10:01 am

    cristodio, la pannacream…

    ma sono scemi?? 😀

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 10:08 am

      Spero di cuore che sia un’invenzione per il film, perché se davvero esistessero davvero quei fustini di Panna-Crema sarebbe un mondo orribile! 😛

      Piace a 1 persona

       
      • zoon

        Maggio 19, 2021 at 10:31 am

        temo esistano sul serio, anglosassoni e americani hanno un gusto orrido del cibo, vengono davvero dalla montagna del sapone 😀

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 19, 2021 at 10:33 am

        Infatti non mi sarei stupito fosse stato un film americano, ma dai danesi mi aspettavo un gusto uno zinzinino più europeo 😛

        Piace a 1 persona

         
  7. Kukuviza

    Maggio 19, 2021 at 12:18 PM

    aahahahaha, nemmeno con la mazzetta puoi calmare il sindaco se avesse visto tal scempio!! il boccione detersivico della panna! veramente una cosa inguardabile e mai vista.
    Io penso che questi film siano dei fantasy. Altro che gnomi ed elfi, sono questi i very fantasy ambientati in posti che più di fantasya non si può.
    (tristissima la cosa della mazzetta!)

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 12:37 PM

      E’ incredibile come questi filmetti diano sempre un’immagine idilliaca e magica dell’Italia… e poi esce fuori il sindaco che prende le mazzette!!! Che figura..

      "Mi piace"

       
      • Kukuviza

        Maggio 19, 2021 at 12:59 PM

        Mazzette e magia… non ce ne libereremo mai 😀
        cmq sta cosa dei matrimoni è possibile. La sapevo con gli americani che fanno queste meganozze in italia, ci sono tante agenzie che gli combinano tutto quanto. Poi adesso con la figura della wedding planner che ha preso strapiede, immagino che anche altri paesi abbiano copiato l’idea e organizzino questi matrimoni all’estero. E magari ti organizzano davvero la caccia al cinghiale spacciandotela per vera.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 19, 2021 at 1:01 PM

        Non mi stupirebbe che questo film fosse organizzato dai wedding planner danesi a scopo pubblicitario, tipo volantino 😛

        "Mi piace"

         
  8. Madame Verdurin

    Maggio 19, 2021 at 2:49 PM

    Ahahaha che ridere! Ora scoppierò a ridere istericamente ogni volta che condirò la pasta, mannaggia XD

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 19, 2021 at 2:51 PM

      Spero di cuore che tu non usi il fustino del Dixan per condirla! 😀

      Piace a 1 persona

       
      • Madame Verdurin

        Maggio 19, 2021 at 6:40 PM

        Tanto vale condire la pasta direttamente con il bottiglione che nei film di serie Z svuotano sempre nei laghi e nei fiumi, quello grande con la scritta “ormone umano della crescita”

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 19, 2021 at 6:47 PM

        ahaha vero! 😀
        Magari poi gli spaghetti prendono vita e si mangiano i commensali: uno spunto perfetto per un filmaccio Z ^_^

        Piace a 1 persona

         
  9. pirkaf76

    Maggio 19, 2021 at 4:40 PM

    La scena degli spaghetti ( che dalla foto sembrano più noodles ) è horror puro, altro che commedia matrimoniale.

    Piace a 1 persona

     
  10. Matteo

    Maggio 20, 2021 at 4:35 am

    Non ho trovato il formato fustino simil-candeggina della panna cream, ma ho riconosciuto il marchio Optimus che fa appunto tali prodotti:

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 20, 2021 at 7:35 am

      Dài!!! Forse allora inquadrare in primo piano il fustino è servito da “marchetta” alla casa, ora sarebbe da capire se davvero fanno la panna formato tanica o si limitano a più morigerate confezioni da 200 ml 😛

      "Mi piace"

       
  11. Omonero

    Maggio 24, 2021 at 1:38 am

    Spero fossi ironico quando hai scritto che non esiste una ricetta per la pasta alla carbonara (che oltretutto non è neanche un piatto della tradizione toscana), ma posso assicurarti che le mie orecchie hanno sentito anche di peggio: In un film inglese come sottofondo alle inquadrature di Piazza Navona risuonavano le note di “Chito è o paese do soleeee…”

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      Maggio 24, 2021 at 7:47 am

      Nei film stranieri l’Italia è ritratta in maniere assurde, tanto da assumere la valenza di una terra immaginaria: per questo qui mi sono divertito a chiamarla Arcadia 😛
      Io non so niente di cucina, ma ti invito a seguire il link e a leggerti la mia recensione di un delizioso saggio storico sulla carbonara, che rivela la totale assenza di qualsiasi tradizione: ognuno si faccia la carbonara come preferisce, che ogni antica tradizione è solo chiacchiera 😛

      Piace a 1 persona

       
      • Omonero

        Maggio 24, 2021 at 8:25 am

        Sarà sicuramente come asserisci tu, ma io la carbonara me la faccio “alla romana”! 😉

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        Maggio 24, 2021 at 8:34 am

        E fai bene, da romano non posso che approvare 😛
        Crescendo con certi sapori è ovvio che per consuetudine, abitudine e gusto non ci piacciano cose strane – e di sicuro veder versare quella sedicente panna-crema sugli spaghetti mi fa orrore! – ma la questione delle fonti storiche di una tradizione è una cosa ben più problematica, e il fatto che esistano tante tradizioni quante ne raccontano i cuochi d’Italia intorbidisce ancora di più il tutto.

        Piace a 1 persona

         
  12. Fritz Gemini

    settembre 8, 2021 at 9:41 am

    Post eccellente. Da italiano all’estero e non solo (moglie straniera) ne ho le tasche piene di questi luoghi comuni stupidi. Il (de)merito di tutto cio’ è in gran parte imputabile agli italiani (spesso meridionali, lo dico da meridionale) che hanno creato queste leggende. Giusto per completare.. ho vissuto 14 a Torino: l’immagine del meridione a Torino (nella testa di molti meridionali e dei loro figli, molto meno dei torinesi doc. rarissimi) è roba che Cristo si è fermato ad Eboli puo’ sembrare un romanzo di Asimov. Per la cronaca.. mio padre nel 1983 si tolse dalle scatole la sua 500 dopo 8 anni dall’acquisto. Disse che non solo non avrebbe mai piu’ comprato una 500 ma non avrebbe mai piu’ comprato una FIAT: scomode e care. Da ateo, credo sia stato il fioretto alla Madonna che ha rispettato in maniera ferrea. Bellissimo blog. I miei piu’ sinceri complimenti.

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      settembre 8, 2021 at 9:48 am

      Ti ringrazio per i complimenti, sei gentilissimo ^_^

      Se gli italiani cominciassero a lamentarsi sul serio degli stupidi stereotipi dei film stranieri forse qualcosa cambierebbe, invece sono contentissimi: quando un italiano vede “Il padrino” e robaccia simile batte le mani, come se quel cumulo fumante di stupidate fosse l’Italia! Ma neanche ai tempi di compare Turiddu!!!

      Sia per colpa degli italiani emigrati, che a Broccolino raccontano una falsa Italia che non è mai esistita, sia perché gli americani hanno conosciuto l’Italia negli anni Sessanta – anche perché i soldi per il nostro boom ce li hanno dati loro! – e quindi credono che siamo ancora fermi lì, sta di fatto che siamo una barzelletta e va sempre peggio: possibile però non si lamenti nessuno? Forse perché appunto, come dici, anche noi siamo così divisi che crediamo siano reali quegli stupidi stereotipi che gli americani (e a quanto pare anche i paesi europei) ripetono sull’Italia.

      Piace a 1 persona

       
      • Fritz Gemini

        settembre 8, 2021 at 10:17 am

        Sottoscrivo ogni singola parola, non una ma tre volte. Come avrai potuto leggere, quando vivevo a Torino mi davano sui nervi i figli dei meridionali (e i loro genitori in svariati casi) che continuavano a perpetrare luoghi comuni stupidi, immagini retrograde e merdose del Meridione nel periodo primi anni 2000 non nei ’60. Intendiamoci, il Sud Italia non è un paradiso, molte cose non vanno proprio, ma darne un immagine fuorviante, antica e non corrispondente alla realtà è un servizio affinchè non solo le cose non migliorino, ma perchè peggiorino. Sul Padrino… finalmente qualcuno che lo dice forte e chiaro: è un film di fango.. non solo perchè getta fango, ma perchè è proprio brutto, caricaturale, barocco, folcloristico ed irreale, forse vagamente corrispondente alla criminalità italiana in Nord America (fossi stato Marlon Brando avrei persino rifiutato di recitare una parte di quel genere, ma si sa al divino piacevano i soldi piu’ di ogni altra cosa), ma di certo nulla a che vedere con quella che esisteva nel Sud Italia. Nel mio blog ho scritto molte volte di queste cose negli anni, e sono contento di vedere che non sono solo. Anzi diro’ di piu’: avrei voluto scrivere un post duro, quando il governatore dello Stato di New York, accusato di molestie sessuali, si è scusato dicendo che è di origini italiane (?!). Io sono dell’idea che quando imbecillità di questo genere vengono a galla, bisogna cominciare ad alzare la voce. Da qualche anno dico anche che bisogna boicottare serie TV tipo Gomorra e robaccia simile… parole al vento. Per chiudere: le ultime immagini del tuo post sono come prendere un calcio in pieno stomaco. Sull’essere divisi: Io non credo siamo cosi tanto divisi sulle cose che contano sul serio e sugli aspetti culturali. Credo che quando siamo all’estero, o al Nord, per la foga di volerci integrare ad ogni costo, iniziamo a sparare merda sulle nostre origini (questo colpisce soprattutto i più acculturati), poi dall’altro vi è la nostalgia (questo colpisce maggiormente coloro che sono emigrati o emigrano senza aver avuto alle spalle tanti anni di studio). Mia moglie è spagnola, vivo in Belgio e lavoro spesso in Francia. Su spagnoli e belgi più divisi di noi, credo sia cronaca spicciola. Posso assicurare che i francesi pur non essendo piu’ divisi di noi, di certo non sono quel granite monolitico che noi in Italia crediamo. Un caro saluto!

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        settembre 8, 2021 at 10:29 am

        Contento di conoscere un altro forte detrattore del Padrino come me, saga che non ho mai sopportato sin da ragazzino. L’ho vista perché cercavo di capire il motivo di tutto quell’assurdo entusiasmo che vedevo in giro, ma non ho mai capito cosa cacchio ci sia di così bello in un film sulla malavita come ce ne sono a migliaia.
        Purtroppo la malavita piace, il fatto che esportiamo all’estero roba come Gomorra e similaria aumenta ancora di più l’idea degli italiani mafiosi e criminali. Recentemente ho visto un film spagnolo, “Santo Goal”, dove i monaci protagonisti vanno a giocare a calcio a Roma e ovviamente vengono truffati per strada e poi finiscono in mano ai mafiosi: a Roma non c’è altro!!!
        Il fatto che ogni singolo film americano ambientato in Italia mostri gente che sente l’opera lirica è un fatto che dovrebbe dare fastidio agli italiani, che non sentono MAI l’opera lirica, invece va tutto bene, nessuno lo nota, a nessuno dà fastidio. Quindi ci meritiamo di essere macchiette farsesche nei film stranieri.

        Piace a 1 persona

         
      • Fritz Gemini

        settembre 8, 2021 at 10:36 am

        non sai che gioia anche per me vedere che c’è qualcun altro che vede le cose che vedo io e che mi danno fastidio. Visto che mi stai sollecitando su questo tema, se non ti dispiace, scrivo un post sul tema. Ti cito ovviamente e faccio riferimento al tuo bellissimo post sul film danese.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        settembre 8, 2021 at 10:56 am

        Sarebbe un onore ^_^

        Piace a 1 persona

         

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: