RSS

[Archeo Videoteca] EDtv (1999)

17 Mar

Quando Matthew McConaughey era giovane e sbarazzino

Fra le storie che sul finire degli anni Novanta misero in guardia il mondo dal crollo della realtà, con relativa nascita del reality, sicuramente “EDtv” (1999) di Ron Howard (in DVD Pulp Video 2017) è fra i più divertenti, anche perché è la versione americana del francese Il divo della porta accanto (1994): sarò di parte, ma le commedie francesi hanno sempre qualcosa in più, infatti sono rifatte da tutti.

La tipica grande videoteca fighetta di marca

Il protagonista Ed – interpretato da quel Matthew McConaughey la cui pronuncia esatta è Maccanaghaaaaa, data la sua parlata sbiasciata del sud – diventa protagonista di un reality in cui le telecamere lo seguono per tutto il giorno, anche mentre lavora come commesso della videoteca “North Beach Video“: una videoteca di una cittadina balneare è il sogno di tutti noi che abbiamo vissuto quel fenomeno di costume.

I colleghi di Ed

La videoteca sembra una di quelle appartenenti alle grandi catene, roba fighetta, ma poi dentro scopriamo che il proprietario ha il cuore al posto giusto: cioè fra i mostri classici.

Tutti noi vorremmo un capufficio così

Appena entrati nel locale, ecco cosa vediamo:

Prima inquadratura della videoteca

Sullo sfondo vediamo dei cartonati pubblicitari de “Il mondo perduto. Jurassic Park (The Lost World: Jurassic Park, 1997) di Steven Spielberg e… un film che NON ESISTE (vero Cassidy?), cioè quel terribile errore di “Blues Brothers. Il mito continua” (Blues Brothers 2000, 1998) di John Landis.

Reparto dedicato alle commediole con Don Knotts

Non di soli filmoni vive una videoteca, infatti un’inquadratura ci mostra messe in evidenza due videocassette con altrettante commedie di un volto molto noto in decenni passati, Don Knotts. (Per me sarà sempre il padrone di casa di alcune stagioni di “Tre cuori in affitto”.)
L’offerta proposta riguarda: “The Love God? (1969) di Nat Hiken e “7 giorni di fifa” (The Ghost and Mr. Chicken, 1966) di Alan Rafkin, il cui titolo originale credo proprio sia una strizzata d’occhio al celebre The Ghost and Mrs. Muir (1947).

Occhio, che Babe vi osserva

La videoteca deve noleggiare le novità di richiamo, come “Babe, maialino coraggioso” (Babe, 1995) di Chris Noonan, ma Ed è uno che ama i classici, infatti davanti alle telecamere lo vediamo consigliare a due ragazzi il film “Il bandito e la madama” (Smokey and the Bandit, 1977) di Hal Needham, con Burt Reynolds e Sally Field, decisamente troppo datato per i giovani, che rifiutano il consiglio.
Seccatissimo, Ed li scaccia via accusandoli di non meritarsi Burt Reynolds, e grida loro:

«Scommetto che vi piace Steven Seagal, quella faccia da culo!»

Date un Premio Nobel a Ed!!!!!

Una videoteca con alle pareti Jurassic Park e Hitchcock

Le inquadrature ci permettono di gustare questa videoteca davvero ricca, alle cui pareti campeggia tanto Jurassic Park quanto “La donna che visse due volte (Vertigo, 1958) di Alfred Hitchcock, e fra i cui scaffali notiamo chicche come:

  • E.T. L’extra-terrestre” (E.T. the Extra-Terrestrial, 1982) di Steven Spielberg
  • Brian di Nazareth (Life of Brian, 1979) dei Monty Python
  • Fenomeni paranormali incontrollabili” (Firestarter, 1984) di Mark L. Lester, da Stephen King

che se aguzzate la vista potete vedere in basso a sinistra di questa foto:

Dove lavori, Ed? Voglio fornirmi dalla tua videoteca

Ed però non è il proprietario, ed è normale che una videoteca pubblicizzi anche i filmoni, come “The Boxer” (1997) di Jim Sheridan, con Daniel Day-Lewis ed Emily Watson (sullo sfondo della foto qui sotto)…

Occhio che c’è Daniel che ci fissa sullo sfondo, tra i fratelli Blues sbagliati

… e “The Jackal” (1997) con Richard Gere e Bruce Willis.

Lo Sciacallo sullo sfondo

Guarda a volte la coincidenza… tutti i film citati sono prodotti o distribuiti dalla Universal Pictures, cioè la casa di EDtv. Da una parte capisco l’esigenza di mostrare propri film, sia per pubblicità sia per evitare di pagare diritti ad altre case, ma certo è davvero difficile credere sia mai esistita una videoteca che noleggi esclusivamente film di una sola casa, anche se in effetti anticipa alcune piattaforme di oggi.


Ma EDtv non mostra solo film, parla anche un po’ di libri, come quello che legge Shari (Jenna Elfman), come “My Soul to Keep“: credo sia la prima edizione cartonata del romanzo del 1997 di Tananarive Due. In realtà quel titolo è usato tantissimo in narrativa.

Un libro che ti fa dormire già solo a metterlo sul tavolino

Secondo voi, poteva mancare uno pseudobibliion? I “libri falsi” sono ovunque, soprattutto quando c’è una storia falsa da raccontare.

Potevano mancare gli pseudobiblia?

Così abbiamo Ray Pekurny (Woody Harrelson), fratello di Ed, che è molto geloso per non avere su di sé l’attenzione che pensa di meritare, così usa un altro sistema e ottiene quell’attenzione pubblicando il libro di memorie “Mio fratello mi ha pisciato addosso” (My Brother Pissed On Me).

Quando due fratelli si smerdano tramite libro

Il sistema funziona, visto che Ray si ritrova a girare per Late Show a presentare il libro che vorrebbe mettere in cattiva luce Ed.

Mi raccomando, NON leggete questa roba!

A proposito di opere inesistenti, non ho trovato traccia di “The Widow Always Wears Black“, che si legge su un cartellone di teatro.

Qualcuno conosce l’opera in cartellone?

Per finire, fra tanti loghi inquadrati più o meno per caso (dicesi “marchette”) il più cinematografico è sicuramente Planet Hollywood, la nota catena di ristoranti di proprietà di stelle del cinema.

Un’inquadratura sicuramente casuale…

Il film è ancora più delizioso di come lo ricordassi, ed è davvero molto anticipatore del reality in cui viviamo, che ha sostituito la realtà.

L.

– Ultimi post simili:

 
1 Commento

Pubblicato da su marzo 17, 2021 in Uncategorized

 

Tag: ,

Una risposta a “[Archeo Videoteca] EDtv (1999)

  1. Kukuviza

    marzo 17, 2021 at 10:24 PM

    ahahah ho riso tantissimo per la frase su seagal! non gli ha fatto causa dopo?
    Cosa c’è scritto nella riga in piccolo sotto “The widow always wear black?”

    "Mi piace"

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: