RSS

Aggiornamento = Insederata!

16 Ott

Vignetta di Marco Vukic

Proprio mentre mi sto ancora massaggiando il fondo schiena per il grande aggiornamento di WordPress, società che vuole così bene ai suoi utenti da andare a casa di ognuno a insederarlo personalmente con il nuovo aggiornamento fiammante – molto più smartmobile e altre stupide parole-vasellina per insederarti meglio – mi arriva una mail di TIM, come se non bastassero le millemila telefonate che mi fanno per invogliarmi ad iscrivermi a TIM: sant’Iddio, sono cliente TIM dal 1998, ma non li leggete i vostri tabulati?

Questa “Comunicazione di servizio da TIM” mi informa:

«TIM Mail si rinnova per rendere la gestione della tua posta più facile e sicura

Quindi finora era difficile e insicura? Cos’è poi TIM Mail? Non lo so, ma so che ora sarà rinnovata, più facile e sicura…

«Nei prossimi mesi potrai beneficiare di un’interfaccia completamente rinnovata, intuitiva e veloce, disegnata per seguirti ovunque anche quando sei in mobilità

Dunque, fino ad oggi – senza saperlo – avevo a disposizione un’interfaccia poco intuitiva e lenta, che non era in grado di seguirmi quando ero in mobilità (ma che espressione è?) Tranquilli però, ora è tutta rinnovata.

«Saranno, inoltre, introdotti nuovi strumenti per semplificare la gestione delle mail e l’organizzazione dei tuoi impegni.»

Ah, meno male: con questo aggiornamento avrà un’interfaccia rinnovata e avrò nuovi strumenti per fare cose che non ho mai fatto, perché tanto uso GMAIL. Ma va be’, finora è la solita aria fritta ma almeno logica.

«Nell’ambito di questo aggiornamento il servizio di invio SMS e MMS da web non sarà più disponibile

Fermo restando che non mando più un SMS da dieci anni, e gli MMS non li ho mai mandati, fermo restando che non ho mai usato questi fantomatici servizi TIM di cui ignoravo l’esistenza, perché un’interfaccia rinnovata mi toglie dei servizi che prima avevo? Quindi “rinnovare” significa “togliere funzionalità”?

«A partire dal 16 novembre 2020, non sarà più possibile inviare SMS e MMS dalla tua casella di posta e tutti quelli memorizzati verranno cancellati. Ti invitiamo pertanto a salvare i dati eventualmente presenti nella sezione SMS inviati, in locale sul tuo Personal Computer entro la data sopra indicata per non perderli.»

Alla faccia dell’interfaccia rinnovata, intuitiva e veloce: tocca sbrigarsi a salvare dati che ti cancellano tutto! Possibile che quest’interfaccia disegnata per seguirmi ovunque, anche quando sono in mobilità, non sia capace di mandarmi lei i dati salvati? Possibile che debba fare a manovella come negli anni Novanta in cui si salvavano i file di Outlook? (Credo si faccia ancora, ma usando GMAIL da vent’anni non ne sono più sicuro.)

«Dalla stessa data, non sarà inoltre più disponibile la funzione che ti notifica l’arrivo di una nuova mail tramite SMS sul telefonino.»

Dunque questo meraviglioso aggiornamento dell’interfaccia mi farà perdere be due funzioni: e cosa mi darà? Se si chiama “aggiornamento” o “rinnovamento” sarebbe lecito aspettarsi qualcosa di diverso da quella che mi sembra invece una “rottamazione”. Ah già, avrò “nuovi strumenti” che mi semplificheranno la gestione mail: UAU, questa sì che è un’insederata che vale la pena!

Almeno la TIM è stata onesta nel dire che stanno buttando via tutto e sbrigatevi a salvare il salvabile che la nave affonda, di solito le case iniziano a usare inglesismi come smart e buffonate simili, mentre tutte le vittime dell’insederata ti ripetono che è giusto così, che si deve sempre andare avanti, che non bisogna rimanere legati al passato, che tutto si aggiorna. Ho capito, ma non è che se a voi piace prendere le insederate debba piacere anche a me!

L.

 
21 commenti

Pubblicato da su ottobre 16, 2020 in Uncategorized

 

21 risposte a “Aggiornamento = Insederata!

  1. zoon

    ottobre 16, 2020 at 8:18 am

    è la bellezza del marketing…

    Piace a 1 persona

     
  2. Conte Gracula

    ottobre 16, 2020 at 9:50 am

    Adesso che li ho gratis con Iliad, mi capita di mandare degli SMS (quando avevo Vodafone, a 10/20 centesimi a messaggio, lì mandavo solo per avvisare casa di cose successe, tipo “Caduto in burrone, manda soccorsi. PS: buon Capodanno” 😛

    Quando qualcuno cerca di vendermi qualcosa a un prezzo sconcio, penso sempre che potrei accettare di acquistare quella roba se, arrivato alla cassa, trovassi il negoziante con un collant sul viso, come i rapinatori di un tempo: 40 denari di sincerità.
    Ecco, con questi aggiornamenti dovrebbero dire “Si pieghi ad angolo retto, che andiamo a braccio”. E chiedo scusa per la mia scarsa eleganza, spero che al club dei nobilastri non mi caccino XD

    Piace a 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 16, 2020 at 9:55 am

      Dalla telefonia all’informatica, mettono sempre davanti parole come “aggiornamento”, “rinnovamento” e condiscono con “smart”, e tutti contenti: ma non vedete che vi stanno insederando? Oh, magari piace, eh? 😀

      Piace a 1 persona

       
  3. Celia

    ottobre 16, 2020 at 9:55 am

    Ti voglio bene, ecco ♡

    Piace a 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 16, 2020 at 9:55 am

      ahhaha mi sembra di capire che sia capitato anche a te di scoprire che i “miglioramenti” sono invece grandi fregature 😛

      Piace a 2 people

       
      • Celia

        ottobre 16, 2020 at 9:56 am

        Ma soprattutto non ne posso più di quelli, anche utenti come me e te, che vogliono trascinarti a forza contro la tua volontà nel futuro!

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        ottobre 16, 2020 at 10:06 am

        Sono i peggiori! Capisci i venditori disonesti, fa parte del loro lavoro, ma gli utenti che sono contenti di essere fregati non li capisco, e peggio ancora quelli che cercano di convincerti di cose assurde, tipo che “cambiare è sempre meglio”, “le nuove versioni sono sempre migliori”, “gli aggiornamenti aggiustano i problemi”. Gente degna del più profondo disprezzo!

        Piace a 1 persona

         
      • Celia

        ottobre 16, 2020 at 10:12 am

        Amen!

        Piace a 1 persona

         
  4. Il Moro

    ottobre 16, 2020 at 10:54 am

    Lascia perdere, da qualche giorno l’interfaccia vecchia di Blogspot non è più utilizzabile e inserire dei video in un post è diventato una piaga nel culo…

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 16, 2020 at 11:21 am

      Ecco, l’apocalisse dell’aggiornamento inizia a farsi sentire… anzi, a premere!!!

      "Mi piace"

       
  5. Kukuviza

    ottobre 16, 2020 at 12:42 pm

    ahahaha, chissà che nuovi mirabolanti strumenti ti proporranno! Dovresti provare a farti una casella subito, solo per vedere il prima e il dopo e raccontarcelo. Sì, ok, ci sono modi migliori di usare il tempo.
    Io invece mi devo ancora riprendermi (si fa per dire) dal fatto che sull’ipad, Skype che è andato normalmente per anni, adesso funziona più perché richiede l’aggiornamento alla nuova versione. Naturalmente non la posso scaricare perché dovrei scaricare anche la nuova versione del sistema operativo che il mio ipad però non supporta.
    Ma io dico: potrei capire che non posso scaricare un’app perché di una versione più nuova rispetto al mio sistema operativo, ma perché un’app che funziona già sul mio sistema, non può più funzionare perché richiede di essere aggiornata?
    Fulminacci.

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 16, 2020 at 12:51 pm

      E’ un altro dei sistemi che hanno per fotterti l’apparecchio: ti costringono a installare cose sempre più succhia-memoria o stressa-telefono che l’apparecchio poi collassa e te ne devi comprare un altro. Ora sta uscendo l’iPhone 12, dài, tocca bruciare tutti i vecchi telefoni così tutti correranno a comprarlo. E puoi star certa che le persone che ora in TV piangono di essere in ginocchio per colpa dell’epidemia, saranno le prime ad uscire dal negozio con mille euro di telefono! Che fa le stesse cose che faceva l’iPhone 4 ma c’è scritto 12 😀

      Come scrivo sempre, non gioco perché non sono capace, ma ogni tanto mi è venuta la voglia di un videogioco, soprattutto dal mondo di Alien. Approfittando di un’offerta ho comprato a 10 euro “Colonial Marines”, contento dell’affare. Poi però ho dovuto passare un’intera giornata – da mattina a sera – ad installare decine e decine di giga dal sito ufficiale, dopo installazione di un software e creazione dell’utenza, poi ogni giorno scatta qualche giga di aggiornamento – ma cos’è cambiato da ieri!? – e tutto va sempre più lento perché il gioco è un mammuth infilato in un’auto, che succhia spazio continuamente. Ho fatto il primo quadro, sono morto tre volte di fila, e ho disinstallato tutto. Per dieci euro ho un oggetto da collezione, ma preferisco guardarmi i gameplay su YouTube!
      Con lo stesso modo ti fottono cellulari e pad: ti costringono ad installare inutili e mostruosamente grossi programmi che non fanno un cacchio di niente in più rispetto alle loro versioni di dieci anni prima, e il cui unico scopo è fotterti l’apparecchio così vai a comprartene uno nuovo.
      La cosa per cui provo pena per gli amanti Apple è che è una casa che puntava sulla durata e resistenza dei suoi apparecchi… ora dopo un anno devono vendere i nuovi, quindi i decantati iPhone durano un anno come l’ultimo degli scassoni a 100 euro dal cinese 😀

      Piace a 1 persona

       
      • Kukuviza

        ottobre 16, 2020 at 1:04 pm

        Devo ammettere che mi è sempre stata sulle palle la spocchia della Apple e della sua presunta superiorità. Oddio, forse una volta, ma appunto sono da un bel po’ passati quei tempi, anche perché adesso mi pare che l’unica carta vera che si giochino è quella del design e del fighetto style.

        E comunque mi viene proprio nervoso all’assoluta incapacità o non volontà di “ottimizzare” (parola grossa) le risorse. Se penso alla programmazione di una volta, dove con memorie e RAM minimissime, per non parlare delle capacità di calcolo, riuscivano a fare cose pazzesche. Giravano giochi molto decenti che occupavano le risorse che adesso vengono praticamente usate da un’icona di windows.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        ottobre 16, 2020 at 1:10 pm

        Il problema è che sempre meno gente “usa” un computer, sono tutti lì a farsi selfie e il massimo dell’informatica che usano è aprire watsapp, quindi non si rendono conto di come la situazione sia tragica, se non comica. Per gestire un file di testo nel 1994 Word prendeva tipo mezzo k di memoria, ora a momenti ti schianta il computer per scrivere due parole!
        Uso Photoshop a livello professionale dal 1994: oggi pesa mille miliardi di giga in più, ma fa le STESSE identiche cose. Ci sono ricche novità, è vero, ma è roba che peserebbe forse un mega in più sul sistema. Invece con la scusa dell’aggionramento, rinnovamento, e smart, ti fottono e ti danno un prodotto che non solo non ti serve e non hai chiesto, ma è profondamente dannoso per il tuo computer. Perché per ritagliare una foto devi usare metà della tua RAM, quando nel 1994 con un 486 ci mettevi un secondo e il PC manco se ne accorgeva!

        "Mi piace"

         
      • Kukuviza

        ottobre 16, 2020 at 1:14 pm

        per non parlare dei browser. sono diventati dei mostrimangiamemoria. Apri una tab di chrome, vai a guardare i processi e vedi che ce ne sono 12 suoi.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        ottobre 16, 2020 at 1:17 pm

        Dillo a me, ho dovuto abbandonare Firefox e Chrome perché ormai si inchiodava il PC! Ho un computer vecchiotto, va bene, oltre alla ventina di processi che aprono, uno di questi pesa 200 mega sulla memoria appena aperto! Appena apro la prima pagina il PC inizia a rantolare…
        Ora con Opera riesco a gestire un po’ meglio, ma ormai la roba di aprire venti processi è una cosa fissa dei browser.

        "Mi piace"

         
  6. zoppaz (antonio zoppetti)

    ottobre 19, 2020 at 5:52 pm

    Quello che tovo insopportabile della nuova versione di WordPress è la comunicazione che l’ha accompagnata; il messaggio che mi è arrivato diceva che se “non ero pronto” per la nuova versione c’era una finestra di tempo per abituarmi. Dietro c’è una logica manipolatrice da Pnl: non è che si può mettere in discussione il gradimento, viceversa se non gradisci è perché non sei pronto, non sei evoluto… Una volta il cliente aveva sempre ragione, adesso è un coglione, se non si inchina alle soluzioni (di merda) imposte dalla piattaforma, che fa i propri interessi e non certo quelli dei fruitori, visto che rende tutto più lento e difficoltoso.

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 19, 2020 at 5:56 pm

      E’ come per quegli “opinionisti” a comando della TV: a seconda di chi devono spingere, chi la pensa diversamente è troppo giovane (cioè inesperto) o troppo vecchio (cioè rincoglionito), e così gli interessati si sentono punti sul vivo e subito si convincono dell’opinione del momento. Che non viene mai supportata da fatti o contenuti, proprio come gli aggiornamenti in generale: te li devi piacere, se no sbagli…

      Piace a 1 persona

       
  7. theobsidianmirror

    ottobre 19, 2020 at 6:44 pm

    TIM ha sbagliato tutto! Non si può presentarsi con un messaggio del genere! Avrebbero dovuto scrivere qualcosa di meno decifrabile…. del tipo:

    “Nell’ambito di una nuova strategy di fidelizzazzione, TIM Mail si rinnova per rendere il government della tua mail più easy-to-use e reliable! Nei prossimi mesi potrai beneficiare del refresh della nostra user interface, più smart e responsive, disegnata per seguirti ovunque anche da mobile. Sono inoltre a target nuovi tool per rendere user-friendly il management delle mail e la schedulazione dei tuoi task. Nell’ambito di questo upgrade il servizio di text messaging da web sarà discontinuato. A partire dal 16 novembre 2020, non sarà più possibile inviare text messages dal tuo account e tutti i messaggi ospitati sul nostro server host verranno cancellati. Call to action: ti invitiamo ad effettuare il backup dei dati eventualmente stored nella sezione sent, in locale sul tuo desktop entro la data sopra indicata per evitare leak indesiderati. Dalla stessa data, andrà anche in phase-out il feed delle smart notification tramite text messaging sul dispositivo mobile.”

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      ottobre 19, 2020 at 6:56 pm

      ahaah Perfetto! Guarda, con una mail così avrei pagato ad occhi chiusi quello che c’era da pagare 😀

      "Mi piace"

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: