RSS

[Archeo Videoteca] Il giustiziere della notte 4 (1987)

10 Ago

C’è Charles Bronson che entra in videoteca…

Voglio provare ad inaugurare una nuova rubrica: dopo l’Archeo Edicola, dedicata ai film che mostrano giornalai ed edicole d’annata, mi piacerebbe mostrare anche le Archeo Videoteche, visto che è un mondo che ho avuto l’onore e l’immenso piacere di frequentare dal 1986 alla sua scomparsa, nei primi anni Duemila.

L’idea mi è venuta venerdì sera, quel 7 agosto in cui Spike ha presentato un altro titolo del suo ciclo Friday Action Heroes, cioè “Il giustiziere della notte 4” (Death Wish 4: The Crackdown), uno dei film ormai impresentabili con Charles Bronson.

Uscito nelle sale americane nel novembre 1987 e primo film della saga a non conoscere distribuzione nei cinema italiani, il film arriva da noi solo in VHS Warner Cannon (di data ignota) e Italia1 lo trasmette nella prima serata di giovedì 8 ottobre 1992.
Le riprese si sono svolte nell’aprile 1987, stando al “Daily Variety” del 15 maggio di quell’anno, quindi è all’incirca quella la data in cui Bronson entra in una videoteca di Los Angeles.

Vediamo a sinistra un ritaglio pubblicitario con un Gomorrean (nessuna parentela con “Gomorra”!) e Jabba the Hutt da “Il ritorno dello Jedi” (Star Wars: Return of the Jedi, 1983), mentre a destra vediamo in basso “Velluto blu” (Blue Velvet, 1986) di David Lynch (De Laurentiis).

Anche ad anni dall’uscita, il cartonato di “Ritorno al futuro” (Back to the Future, 1985) di Robert Zemeckis (Universal) tira sempre.

Ecco un grande successo dell’epoca, “Una pazza giornata di vacanza” (Ferris Bueller’s Day Off, 1986) di John Hughes (Paramount).

Fra varie locandine che non riesco ad identificare, trovo “Piramide di paura” (Young Sherlock Holmes, 1985) di Barry Levinson (Paramount).

Non ho trovato l’immagine uguale, ma il film è quello: “Non aprite quella porta. Parte 2” (The Texas Chainsaw Massacre 2, 1986) di Tobe Hooper (Cannon).

Quando Elmore Leonard si affacciava al cinema: “52 gioca o muori” (52 Pick-Up, 1986) di John Frankenheimer (Cannon).

Quando Hannibal Lecter contava poco: “Manhunter. Frammenti di un omicidio” (Manhunter, 1986) di Michael Mann (De Laurentiis).

Witness. Il testimone” (Witness, 1985) di Peter Weir (Paramount).

Entrato negli uffici della videoteca per ucciderne i gestori, spacciatori di droga, Bronson ci fa vedere una stanza piena di poster: essendo questa pellicola prodotta dalla Canon (cioè dai cugini israeliani Menahem Golna e Yoram Globus), non stupisce che tutti i poster ritratti siano riconducibili a loro film.

Vediamo:

  • la produzione italo-Cannon “Camorra” (1985) di Lina Wertmüller, distribuito in Italia come Un complicato intrigo di donne, vicoli e delitti
  • l’israeliano “Forced Witness” (Edut Me’ones, 1984) di Raphael Rebibo
  • la co-produzione coreana-olandese “Field of Honor” (1986) con Everett McGill

  • A faccia nuda” (The Naked Face, 1984) con Roger Moore
  • Salomè (1986) di Claude d’Anna
  • Histoire d’O 2. Ritorno a Roissy” (Histoire d’O: Chapitre 2, 1984) di Éric Rochat

  • Breakdance” (Breakin’, 1984) con Lucinda Dickey

  • America 3000” (1986) di David Engelbach, recensito nel Zinefilo dal nostro ninja Lorenzo.

Spero di riuscire a trovare altri film con scene all’interno di una videoteca d’annata.

L.

– Ultime videoteche:

 
2 commenti

Pubblicato da su agosto 10, 2020 in Uncategorized

 

Tag:

2 risposte a “[Archeo Videoteca] Il giustiziere della notte 4 (1987)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: