RSS

[Archeo Edicola] Milano violenta (1976)

27 Mag

Cosa può leggere un criminale se non un giornalino sporcaccino?

Su Cine34 è in corso da aprile un lungo ciclo dedicato al poliziottesco all’italiana, l’unico genere d’annata che sembra aver conosciuto un recupero nell’immaginario collettivo. Per puro caso mi è capitato di vedere una scena di “Milano violenta” (1976) di Mario Caiano dove un personaggio è intento a leggere fumetti erotici molto in voga all’epoca: è dunque scattato il recupero del film per spulciare un po’ fra l’edicola del 1976.

Una splendida edicola dei inizio 1976


ATTENZIONE: in questo post verranno mostrate copertine di fumetti erotici da edicola con inevitabili donnine poco vestite: se la cosa urta la vostra sensibilità, smettete ORA di leggere!


Voglio proprio vedere chi si ferma qua…

Uscito nei cinema abbastanza in sordina nel marzo del 1976, fra le prime scene del film c’è uno dei personaggi che si reca in edicola: un’occasione per mostrarci il “reparto fumetti” di inizio 1976.

Biancaneve” (serie IV) n. 25 (1976), dal titolo Nel paese dei fumetti e i disegni di Leone Frollo.

I Sanguinari” n.13 (1976), dal titolo Un mostro a Parigi.

Lando” n. 68 (1976), dal titolo Dalla Russia senza amore.

De Sade” n. 118 (1976), dal titolo Stupro legale.

In alto si vede una delle raccolte “Bugs Bunny presenta Silvestro“, periodico quindicinale dedicato a tutti i personaggi Warner e non solo al celebre gatto. Non sono riuscito a identificare questa raccolta del 1976.

Quanto si infuriavano gli edicolanti quando si sfogliavano i fumetti sul posto

Quando cambia l’inquadratura vediamo anche “Il Monello” n. 3 (1976) con in copertina Paolo Giusti.

Mi sembra sia questo il numero inquadrato

L’acquirente può rilassarsi in poltrona a leggere i fumetti presi in edicola, ma purtroppo la pellicola è sfocata e anche Cine34 non lascia capire bene il contenuto.

La qualità dell’immagine non è delle migliori…

Lo stesso vediamo:

Bonnie (Gangster Story)” n. 161 (1976), dal titolo Aprite, polizi

Il Montatore” (Anno II) n. 12 (8 gennaio 1976), dal titolo I ladri non hanno colore.

… e non è che Cine34 abbia aiutato

Sulla sinistra vediamo un vecchio numero di “Zagor” n. 112 (novembre 1974), dal titolo La capanna maledetta di Guido Nolitta: è l’unico fumetto non contemporaneo mostrato nel film.

Ecco la presentazione dal sito ufficiale:

«È in una capanna vicino alla palude che si risolve il mistero della scomparsa di Weiser. I nostri vengono assaliti da un’altra orrenda creatura, uguale all’altra (o è la stessa?), la uccidono e trovano un diario. Leggendolo, scopriranno l’agghiacciante verità…»

E l’anticipazione dall’albo precedente:

«Il ricordo del mostro di Dark Canal va lentamente dissolvendosi, ma Zagor e i suoi amici si troveranno coinvolti in una ancora più allucinante vicenda non appena avranno varcato la soglia della capanna maledetta.»

Mi sembra chiaro che il mostro della storia sia palesemente ispirato a quello storico de Il mostro della laguna nera (1954) di Jack Arnold.

L.

– Ultimi post simili:

 
7 commenti

Pubblicato da su maggio 27, 2020 in Archeo Edicola

 

7 risposte a “[Archeo Edicola] Milano violenta (1976)

  1. Sam Simon

    maggio 27, 2020 at 9:39 am

    Come recita anche l’apposita canzone:

    “Giornali tipo Lando che ritornano alla luce dopo un’era di arbitrario oscuramento, grazie al provvido intervento che operò quel sacramento di… Lucius Etruscus! Lucius Etruscus! Salva il giovane libera la giovane, Luciuuuuus, Liciuuuuus, Lucius Etruscus!”

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      maggio 27, 2020 at 9:46 am

      ahahah magari avessi il potere di riportare cose dall’oscuramento 😛
      Per fortuna ci sono appassionati che invece stanno davvero salvando un intero patrimonio italiano cancellato totalmente dalla memoria: ad avercene di più!

      Piace a 1 persona

       
  2. mikimoz

    maggio 27, 2020 at 11:11 am

    Ehehe ricco malloppo stavolta, complimenti per il colpo d’occhio.

    Moz-

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      maggio 27, 2020 at 11:14 am

      Mi sarebbe piaciuto ritrovare pure le pagine interne del fumetto inquadrato, ma era una sfida impossibile 😛

      "Mi piace"

       
  3. theobsidianmirror

    maggio 27, 2020 at 7:09 pm

    La capanna maledetta è una delle più belle avventure di Zagor! Incredibile.
    Sui fumetti erotici da edicola ho una predilezione per i sanguinari. De Sade, Bonnie e Biancaneve avevamo dei disegni che facevano schifo, Montatore e Lando, beh, si diemnticano facilmente.
    Noto però, con sommo dispiacere, che è sfuggito al tuo occhio clinico l’Almanacco illustrato del calcio 1976… (https://www.amazon.it/ALMANACCO-ILLUSTRATO-DEL-CALCIO-1976/dp/B0184N25SO)

    Piace a 1 persona

     
    • theobsidianmirror

      maggio 27, 2020 at 7:16 pm

      Sarei anche curioso di identificare quel “Caccia all’uomo” che fa capolino dietro De Sade. Sembra un Bonelli ma non è né Tex, né Zagor, né Mister No, ne il Comandante Mark, né il piccolo ranger….. (quali altre testate c’erano a quei tempi Akim? No, forse è venuto dopo…)

      Piace a 1 persona

       
    • Lucius Etruscus

      maggio 27, 2020 at 7:39 pm

      ahahha il mio disinteresse totale per il calcio mi ha annebbiato la vista! Grazie per la segnalazione 😉

      "Mi piace"

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: