RSS

Principi in amore (romantici titoli)

26 Feb

Le lettrici di romanzi d’amore non sono repubblicane: la monarchia e il mondo dei titoli nobiliari sembra nutrire per loro un fascino irresistibile, e soprattutto immutato nei decenni.

Una fetta sostanziosa dei romanzi a sfondo romantico è di ambientazione storica quindi non stupisce trovare un fiume di titoli incentrati su un qualche (scusate il gioco di parole) titolo nobiliare: per esempio… il principe.

Parto da Il principe cerca moglie, raccolta di tre romanzi le cui trame sembrano illustrare perfettamente lo spettro narrativo di questo titolo nobiliare:

Forse il principe azzurro esiste davvero… e sta aspettando proprio te!

Nobile sogno (Innocent Mistress, Royal Wife, 2008) di Robyn Donald
Una vacanza in una meravigliosa isola dell’Oceano Indiano, un elegante castello e un ammiratore di sangue blu: quale donna non desidererebbe vivere un simile sogno? E infatti Leslie Sinclair non ha intenzione di respingere le attenzioni di Rafiq de Couteveille anche se per loro sembra non esserci un lieto fine…

Il principe degli scandali (Prince of Scandal, 2011) di Annie West
Raul, Principe di Maritz, non può credere che un’antica legge del suo paese gli imponga il matrimonio. Ma la sua vita è stata caratterizzata da un susseguirsi di scandali, e un’unione con Luisa Hardwicke porterebbe un po’ di stabilità alla corona. Peccato che Luisa non ne voglia sapere di diventare una principessa!

I doveri di un principe (Weight of the Crown, 2011) di Christina Hollis
Per il Principe Lysander Kahani, famoso playboy, sono finiti i tempi del divertimento. Ora deve occuparsi giorno e notte di suo nipote, oltre che delle sorti del suo paese. Ma gli basta uno sguardo ad Alyssa Dene, la compassata tata del suo nipotino, perché il suo lato oscuro riemerga di prepotenza.

«Quale donna non desidererebbe vivere un simile sogno?» Di sicuro lo desiderano le tante lettrici che hanno premiato l’uso del principe come “romantico titolo”.

Come sempre, tutti i titoli citati di seguito sono veri e pubblicati di recente.

Una lettrice di romanzi rosa è dunque Affascinata dal principe (di Kristi Gold), Stregata da un principe (di Kathryn Jensen), e sogna non solo di essere Alla corte del principe (di Christine Rimmer) ma proprio All’altare col principe (di Maisey Yates): insomma, sogna di essere La sposa del principe (di Jennie Lucas).

Altre magari invece sognano di essere Rapita dal principe (di Kat Cantrell) e Prigioniera del principe (di Maisey Yates), o ancora Agli ordini del principe (di Robyn Donald) sottostando a I desideri del principe (di Penny Jordan): tutto, pur di passare Una notte col principe (di Chantelle Shaw), fosse anche Capodanno con il principe (di Scarlet Wilson).

Ma com’è questo principe? Può essere Un amore di principe (di Susan Meier) o Il principe di ghiaccio (di Sandra Marton), può essere Un principe ribelle (di Ally Blake) o Il principe playboy (di Maisey Yates), Un principe senza trono (di Michelle Willingham) o Il principe milionario (di Caitlin Crews), può essere Il principe dell’inganno (di Jules Bennett) o Il principe delle favole (di Kate Hardy), Il principe degli scandali (di Annie West) o Il principe dei sogni (di Raye Morgan): l’importante, però, è che sia Il principe innamorato (di Rebecca Winters).

Non importa se sia Un principe in corsia (di Kate Hardy), Un principe in cucina (di Kandy Shepherd) o Il principe in incognito (di Alison Roberts): che sia Un principe al bivio (di Barbara Wallace) o Il principe chirurgo (di Amy Ruttan), è sempre Un principe da amare (di Annie West) e soprattutto Un principe da sposare (di Lynn Raye Harris).

Nessuno sembra informarsi su I sentimenti del principe (di Lucy Monroe), magari mediante un’Intervista con il principe (di Penny Jordan), a nessuno sembra interessare La volontà del principe (di Olivia Gates), né in cosa consista La scelta del principe (di Rebecca Winters) o Il segreto del principe (di Olivia Gates). Insomma, nessuno vuole sapere cosa ci sia Nel cuore del principe (di Linda Goodnight).

A qualche lettrice può bastare il sogno d’essere L’assistente del principe (di Barbara Wallace), ma le più preferirebbero essere La favorita del principe (di Betina Krahn), o La candidata del principe (di Lucy Monroe), o meglio Desiderata dal principe (di Michelle Celmer) e poi – dopo avergli detto Baciami, principe (di Teresa Carpenter) – diventare prima La fidanzata del principe (di Jules Bennett) e poi – dopo avergli detto Sposami, principe! (di Victoria Chancellor) – diventare La moglie del principe (di Lynn Raye Harris).

Al di là di quale sia Il piano del principe (di Michelle Conder) è necessario stipulare un Patto con il principe (di Catherine Mann): La promessa del principe (di Jennifer Faye) che diventi La proposta del principe (di Kate Hewitt), e magari sfornare L’erede del principe (di Sharon Kendrick).

Ogni lettrice insomma vorrebbe rivolgersi al proprio Principe di cuori (di Sarah Morgan) e chiamarlo: Il mio principe (di Karen Van Der Zee).

L.

– Ultimi post simili:

 
13 commenti

Pubblicato da su febbraio 26, 2020 in Indagini

 

Tag:

13 risposte a “Principi in amore (romantici titoli)

  1. Claudio Capriolo

    febbraio 26, 2020 at 7:27 am

    Direi che mancano solo Il principe di legno di Bartók e… Armonia ricondotta ai suoi principi naturali di Rameau 🙂
    Il principe cerca moglie mi pare fosse anche il titolo italiano di un film di John Landis in cui Eddie Murphy interpreta il ruolo dell’erede al trono di uno stato africano che si reca a New York in cerca del vero amore e per trovarlo si fa assumere come sguattero in un fast food; il re suo padre è il grande James Earl Jones, che evidentemente all’epoca aveva bisogno di denaro…

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 26, 2020 at 8:54 am

      Sì, è un titolo storico – credo ne stiano pensando un seguito o un remake o un reboot – facile che il titolo harmony sia un suo omaggio 😉

      Piace a 1 persona

       
  2. Kuku

    febbraio 26, 2020 at 9:48 am

    Oddio Lucius come mi fanno ridere questi post! Le trame sono qualcosa di abominevole! poi le solite fintone che disprezzano il principe ma in realtà non vedono l’ora di principessarsi! Nella prima copertina, più che un principe sembra un sindaco. Almeno nella seconda gli hanno messo un abito più a tema. stile Franz Josef
    Ma “il principe senza trono” vale per una donna forte e indipendente a caccia di titoli? Secondo me qualcuno gli ha usurpato il trono, ma poi la donna forte indipendente scopre l’inganno e restituisce il titolo al suo bellimbusto.

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 26, 2020 at 9:50 am

      Vedi? Hai già scritto una trama in poche righe 😀
      Non dev’essere facile mettere insieme trame con donne indipendenti e forti ma allo stesso tempo desiderose di essere concupite da un principe e diventare principessine zuccherose: non invidio le autrici 😀

      "Mi piace"

       
      • Kuku

        febbraio 26, 2020 at 9:56 am

        Ma tanto la credibilità è l’ultimo dei problemi. Le donne sono indipendenti e forti solo perché non gliela danno per 200 pagine e poi finalmente diventano principessine zuccherose.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        febbraio 26, 2020 at 10:04 am

        Eh sì, mi sa che la trama-tipo è quella 😛
        Cambiano le mode della società, ma il romance è inattaccabile!

        "Mi piace"

         
  3. Conte Gracula

    febbraio 26, 2020 at 10:04 am

    Ci vorrebbero più giochi di parole, tipo Principalmente principe o Questione di principi 😛

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 26, 2020 at 10:07 am

      ahahaha chiama subito la HarperCollins e proponigli questi titoli, secondo me accettano subito 😛

      Piace a 1 persona

       
      • Conte Gracula

        febbraio 26, 2020 at 10:49 am

        Ma non credo sarei capace di scrivere pure la storia 😛

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        febbraio 26, 2020 at 11:11 am

        Quella si scrive da sola: escono tipo dieci romance al mese, solo in Italia, dubito ci siano esseri umani che li scrivano. C’è un software con schemi pre-impostati che sforna storie tutte uguali cambiando solo i nomi e le mansioni. 😛
        Scherzo ma fino a un certo punto. Il romance spinto ha un grado di copia-e-incollismo che fa a gara con i film catastrofici: le trame e gli schemi narrativi sono identici fino alla follia. E i lavori dei protagonisti non hanno alcun peso nella vicenda, quindi sono perfettamente interscambiabili. L’ho dimostrato nella mia ormai annosa panoramica sulle storie romantiche ambientate in libreria: non si parla MAI di libri, quindi potrebbero benissimo essere ambientate in frutteria o ovunque.

        Piace a 1 persona

         
      • Conte Gracula

        febbraio 26, 2020 at 11:51 am

        Sì, ma non leggendo romance, non so quali schemi dovrei seguire.
        Non credo che riuscirei a produrre una storia adatta a quel mercato – quando scrivo, sono poco amoroso, mi interessano di più altri temi 😛

        Piace a 1 persona

         
  4. pirkaf76

    febbraio 26, 2020 at 4:21 PM

    Il principe cerca moglie me lo ricordavo diverso in verità, ma scherzi a parte, chissà se esiste una rivisitazione cartacea del film con Eddie Murphy, rientrerebbe a pieno titolo nella categoria.

    Piace a 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: