RSS

[Archeo Edicola] Piccola posta (1955)

29 Gen

Ma erano così piccoli i chioschi negli anni Cinquanta?

Come abbiamo visto, i film degli anni Cinquanta con Alberto Sordi hanno almeno una scena ambientata intorno ad un’edicola, in modo che la cinepresa possa inquadrare le pubblicazioni: prevalentemente, testate Mondadori.

Fornitissimo chiosco del 1955

Girato nell’autunno del 1955 da Steno (Stefano Vanzina), esce il 24 dicembre successivo “Piccola posta“, ristampato in DVD da Ripley’s Home Video nel 2016.

Un rodato cast di divi del momento si alterna sulla scena seguendo le storie scritte da Steno stesso con Lucio Fulci e Sandro Continenza, ma la scena che ci interessa è quella in cui il vigile urbano Pipinuccio Gigliozzi (Peppino De Filippo) risponde ad una telefonata ricevuta al chiosco vicino alla sua postazione.

Ma i vigili ricevono telefonate in edicola?

Mentre De Filippo parla al telefono, la cinepresa si assicura di inquadrare le pubblicazioni bene in vista.

Spunta un numero di “Urania” attaccato al naso di Peppino

A sinistra dell’inquadratura vediamo bene “La Settimana Enigmistica“, “Intimità” e “Confidenze” – queste due ultime nate nel 1946 – ma a guardare vicino al naso dell’attore… campeggia addirittura un’Urania!

“Urania” n. 96 (15 settembre 1955) – “Il cittadino dello spazio” (The Island Earth, 1952) di Raymond F. Jones, da cui il film omonimo sempre del 1955.
Ecco la trama, presa da questa edizione, grazie a Mondo Urania:

Avete mai sentito parlare di un interocitore? No? Ebbene, neppure Cal Meacham, abilissimo tecnico di un laboratorio di ricerche, ne aveva mai sentito parlare. Così pure ignorava che cosa fossero le valvole cathermine e mille altri congegni descritti in uno stranissimo catalogo capitatogli per le mani. Ma Cal era curioso e testardo, e tanto fece che riuscì, con la sola guida di quello stranissimo catalogo, a fabbricare lo sconosciuto apparecchio. Quel che accadde poi supera la più ardita fantasia, trasportando il lettore non solo in un mondo diverso, ma in una diversa concezione dell’universo, quale la mente fatica a comprendere. Titaniche lotte, sensazionali scoperte, una guerra cosmica e inaspettati tradimenti; tutto questo incontrò Cal sulla sua strada insieme all’amore e alla comprensione della dolce Ruth. È difficile dimenticare questo libro che pone l’uomo su un piano diverso, ammonendolo che l’amore per la propria gente e il proprio Pianeta può abbattere barriere invincibili, con la certezza che il cuore e l’intelletto umano saranno sempre e comunque al disopra delle più perfette macchine.

Quante pubblicazioni riconoscete?

Tralasciando le tante testate dedicate a Topolino e Paperino, passiamo ora ai gialli, presi da questa seconda inquadratura, partendo dal primo in basso a sinistra della cornetta telefonica e andando in alto:

“Il Giallo Mondadori” n. 333 (18 giugno 1955) – “Brandon a New York” (Brandon in New York, 1953) di Vernon Warren, prima avventura del suo personaggio ricorrente Mark Brandon.

“Il Giallo Mondadori” n. 341 (13 agosto 1955) – “Donna di quadri” (Pop Goes the Queen, ristampato poi come Murder Queen High, 1947) di Wade Miller (Whit Masterson).

“Il Giallo Mondadori” n. 345 (10 settembre 1955) – “Indagine proibita” (Dangerous Design, 1952) di Lawrence Goldman.

“Il Giallo Mondadori” n. 342 (20 agosto 1955) – “Alibi al tramonto” (Alibi at Dusk, 1951) di Ben Benson, prima indagine dell’ispettore Wade Paris.

“Il Giallo Mondadori” n. 334 (25 giugno 1955) – “La terza ombra” (The Shadowy Third, 1946) di Marco Page (Harry Kurnitz).

“Il Giallo Mondadori” n. 344 (3 settembre 1955) – “I delitti non si ereditano” (The Hundredth Door, 1950) di Rae Foley (Elinore Denniston), seconda avventura del suo personaggio ricorrente John Harland.

Se qualcuno adocchia qualcos’altro, mi faccia sapere.

L.

– Ultimi post simili:

 
12 commenti

Pubblicato da su gennaio 29, 2019 in Archeo Edicola

 

Tag:

12 risposte a “[Archeo Edicola] Piccola posta (1955)

  1. Kuku

    gennaio 29, 2019 at 8:29 am

    Mamma mia che occhio che hai!
    Ma io non vedo “I delitti non si ereditano”, dov’è? Vedo una cosa tipo “Scacco nella…” in mezzo tra le due terze ombre.

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      gennaio 29, 2019 at 8:33 am

      E’ quello in alto in alto, che congiunge le due file di Gialli. Anche a me quello sembra uno “Scacco” ma non ho trovato niente e ho preferito lasciar stare 😉

      "Mi piace"

       
      • Kuku

        gennaio 29, 2019 at 8:38 am

        Che occhio strapazzesco..è praticamente illegibile! Menomale che si vede un pezzo di testa di donna per identificarlo. Credo che sia “Scacco alla forca”, mi pare corrispondere anche come immagine.

        Piace a 1 persona

         
      • Lucius Etruscus

        gennaio 29, 2019 at 8:39 am

        ahhhh diabolika Kuku!!! “Scacco alla forca” è proprio un Giallo del dicembre 1954!!!! Aggiorno quanto prima: e poi dici a me! Ammazza che occhio ^_^

        Piace a 1 persona

         
      • Kuku

        gennaio 29, 2019 at 8:42 am

        Eh, ma sai che le civette hanno lo sguardo da lince! 😀

        Piace a 2 people

         
  2. Kuku

    gennaio 29, 2019 at 8:47 am

    Comunque la trama del libro Urania ha un che di poetico!

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      gennaio 29, 2019 at 8:48 am

      Erano altri tempi, in cui le trame dovevano attirare il lettore e dare lustro ad un genere considerato spazzatura dagli “intellettuali”.

      Piace a 1 persona

       
  3. Conte Gracula

    gennaio 29, 2019 at 9:28 am

    Ricevere telefonate al chiosco dei giornali aiuta a dare pubblicità ^^
    Magari scopriamo che era pure normale (ci credo poco, troverei più plausibile che a telefonare fosse il vigile 😛 ).

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      gennaio 29, 2019 at 10:32 am

      È lodevole come in questi film si cerchino trovate di sceneggiatura per giustificare almeno una scena in edicola 😛
      Almeno ci regalano una testimonianza diretta del ricco mondo italiano ormai perduto…

      Piace a 1 persona

       
  4. Obsidian M

    gennaio 29, 2019 at 12:43 pm

    L’unico che trovo leggibile (tra quelli che non hai citato) è questo: https://www.ebay.it/itm/FILM-ROMANZO-Catene-Amare-con-Amedeo-Nazzari-Lea-Padovani-1955-L5203-/182473654747

    Piace a 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: