RSS

[Books in Movies] Last Man on Earth 4 (2018)

04 Mag

Fred Armisen: un cannibale informato

È ricominciata da poco la serie più noiosa della TV, “Last Man on Earth“: la detesto perché dopo uno spettacolare inizio si è totalmente persa per strada, arrivando alla quarta stagione esclusivamente a forza di vuoto chiacchiericcio e idee stupide. Non mancano però ghiotte citazioni librarie.

Per esempio nella puntata 4×10 (14 gennaio 2018) scopriamo che il cannibale Karl Cowperthwaite (Fred Armisen) sta cercando di smettere questa sua pratica alimentare, informandosi bene: cioè leggendo “The Eat This, Not That!” (2011) di David Zinczenko e Matt Goulding, un saggio di educazione alimentare che negli Stati Uniti è diventato un fenomeno di costume, guadagnando cifre stratosferiche.

Un manuale di educazione alimentare essenziale, mica solo per cannibali!

Se un cannibale che legge un libro di cucina può essere un’idea divertente, molto più ermetico e incomprensibile è il motivo che spinge Gail (Mary Steenburgen) a leggere un libro misterioso…

Cosa starà leggendo Gail?

Purtroppo questo Robert Brownell risulta aver scritto un solo libro e non è quello ritratto, la cui immagine di copertina semplicemente non sembra esistere in Google: sarà un libro inventato per la serie TV? Ma nel caso, perché inquadrarlo per un solo fotogramma? (È stata una faticata catturare la schermata qui sotto.)

L’autore è chiaro, ma il titolo meno

Se qualcuno scopre di che libro si tratta, gliene sarei grato se me lo facesse sapere.

L.

– Ultimi post simili:

[display-posts category=”books-in-movies” posts_per_page=”1

Annunci
 
7 commenti

Pubblicato da su maggio 4, 2018 in Books in Movies

 

7 risposte a “[Books in Movies] Last Man on Earth 4 (2018)

  1. Conte Gracula

    maggio 4, 2018 at 7:49 am

    Del libro misterioso, riesco a leggere solo “The end of the”, l’ultima parola è troppo sfocata, mi spiace.
    Su google non ho trovato nulla, con queste parole, ma non ho fatto una ricerca estensiva.

    Piace a 1 persona

     
  2. theobsidianmirror

    maggio 4, 2018 at 8:16 am

    Esiste un saggio recentissimo intitolato “A Torch at Midnight : A Study of Ruskin’s The Seven Lamps of Architecture” firmato da un Robert Brownell che potrebbe essere lui (ma anche no)

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      maggio 4, 2018 at 8:27 am

      Sì, è l’unico libro noto di quell’autore ma le copertine non assomigliano a quella inquadrata, e non c’è scritto “the end of…”

      Mi piace

       
  3. Cassidy

    maggio 4, 2018 at 12:31 pm

    Serie morta dentro, la quarta stagione è un agonia, sei riuscito a tirare fuori il meglio da questi episodi, d’altra parte se il mondo è finito, i libro no per fortuna! 😉 Cheers

    Piace a 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      maggio 4, 2018 at 12:35 pm

      Era una serie così divertente, alla prima stagione: che peccato sia finita così…

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: