RSS

[Archeo Edicola] Bravissimo (1955)

18 Ago

Una degenza a suon di fumetti, fra cui “Lello Kid”

Il povero Gigetto (Giancarlo Zarfati) ha rischiato una bella polmonite, a passare la notte sotto la pioggia, ma per fortuna ora sta bene e, curato in una casa ricca, può riposare in un letto caldo con tanto di giocattoli e fumetti a fargli compagnia. Fumetti fra cui svetta in primo piano un numero di “Lello Kid“.

Il film è il delizioso “Bravissimo” (1955, disponibile in DVD Warner) di Luigi Filippo D’Amico, con il mattatore Alberto Sordi nel ruolo di un supplente scolastico squattrinato che per caso scopre le sorprendenti abilità canore del piccolo Gigetto, che cerca di sfruttare per fare soldi facili.
IMDb riporta il 22 novembre 1955 come data d’uscita nelle sale italiane, ma io non ho trovato tracce di un’uscita la cinema prima del 21 gennaio 1986. Comunque un documentario dell’Istituto Luce dimostra che almeno ad agosto 1955 il film era in corso di riprese a Cinecittà.

Ho cercato la data precisa di uscita del film perché il 1955 è proprio l’anno di nascita della rarissima testata “Lello Kid“, la cui unica copertina che ho trovato in rete (qui a lato) è datata proprio novembre 1955.
Questo per dire che il film di D’Amico in pratica presenta al pubblico una vera e propria marchetta di un fumetto appena nato.

Grazie alle informazioni contenute nel blog Chico e i fumetti, scopro che questo personaggio è disegnato per la Sport Editorale da Zenobio Baggioli, fratello di quel Vincenzo Baggioli autore della testata “Leondoro”.
Riporto dal citato blog:

La collana Lello Kid venne pubblicata tra il 1955 e il 1957 e conteneva, tra l’altro, le prime avventure del Cavaliere Sconosciuto, un interessante fumetto esotico scritto da Luigi Grecchi (la Guida dice invece Natale Perrone, ma credo che si sbagli) e disegnato da Raffaele Marcello. Uscì pochi mesi dopo l’originale francese (il nostro era la traduzione), ma in Francia ottenne un duraturo successo, mentre in Italia fece solo qualche fugace apparizione in testate inadatte, e dunque senza mai riuscire a decollare.

Passando al personaggio che dà il nome alla testata, credo un omaggio allo storico Yellow Kid,

Il fascino di un personaggio come questo sta nelle avventure del tutto surreali in strani mondi magici, portentosamente evocati non solo dalla sceneggiatura ma anche dagli incredibili disegni di Bizen (lo pseudonimo di Z. Baggioli).

Un primo piano delle pagine interne di “Lello Kid”

Malgrado un autorevole “lancio” come un film con Alberto Sordi, la testata non dura che 32 numeri lasciando dietro di sé ben poche tracce, disponibili solo grazie alla condivisione di grandi collezionisti.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
6 commenti

Pubblicato da su agosto 18, 2017 in Archeo Edicola

 

6 risposte a “[Archeo Edicola] Bravissimo (1955)

  1. Ivano Landi

    agosto 18, 2017 at 10:04 am

    Ecco una testata a fumetti che non ricordo di aver mai visto in vita mia… anche il film credo di non averlo mai visto per intero. Questa è vera archeo edicola 🙂

    Liked by 1 persona

     
  2. Orlando

    agosto 18, 2017 at 11:55 am

    Ricordo bene quel film, anche perché è stato trasmesso più volte nel corso degli anni sui canali Rai, specialmente d’estate.
    Mi incuriosisce molto questo paragrafo:
    “MDb riporta il 22 novembre 1955 come data d’uscita nelle sale italiane, ma io non ho trovato tracce di un’uscita la cinema prima del 21 gennaio 1986.”
    Intendi dire che il film non uscì in sala fino al 1986? Se così fosse sarebbe davvero curioso, visto che l’Albertone nazionale fu proprio in quegli anni raggiungeva la grande popolarità.
    Molto interessante lo spottone al nuovo fumetto, che al pari del caro Ivano neppure io avevo mai sentito nominare, se non nel rimpianto blog di Cenci (e comunque io sono piuttosto ignorante in campo “fumetti vintage”…).
    Molto bella la rubrica Archeoedicola, me la sto leggendo tutta con gran divertimento e interesse: complimenti! 🙂
    Un saluto.

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      agosto 18, 2017 at 12:10 pm

      Grazie per l’interesse e se trovi chicche in giro non esitare a segnalarmele ^_^
      Non sempre è facile stabilire l’uscita precisa di un film dell’epoca, soprattutto in un periodo in cui ogni regione d’Italia aveva i suoi “ritmi”. Ho trovato casi in cui magari il film usciva a Roma e solo mesi dopo si affacciava in altre regioni d’Italia. In mancanza di fonti precise quindi tocca fidarci di quella data dell’IMDb che però non si sa da dove arrivi….

      Mi piace

       
  3. theobsidianmirror

    agosto 18, 2017 at 7:09 pm

    Simpatica la scritta “Lello Kid” con le lettere inclinate una a destra e una sinistra come sul Topolino. Un episodio di proteoplagio?
    PS.: Se nemmeno il buon Ivano se lo ricorda allora è vera archeo-edicolo-gia.

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      agosto 18, 2017 at 7:20 pm

      Il mondo dell’edicola non brilla per rispetto del copyright, e lo scopiazzo ha sempre trovato spazio 😛
      La collana a quanto pare ha avuto pochissimi numeri e probabilmente se non fosse per questa “marchetta” autorevole non avrebbe lasciato altra traccia se non in qualche collezione privata.

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: