RSS

Wendigo (2015) di Ivano Satos

21 Lug

Quello che presento è un eBook prezioso, in quanto è tutto ciò che rimane dell’opera di ricerca e della interminabile passione di Ivano Satos.
Come sa chi lo seguiva, il blogger è scomparso nel nulla dalla fine del marzo 2016, e dopo poco anche i suoi due blog – “I beati lotofagi” e “Kentucky Mon Amour” – sono scomparsi, prima resi “privati” da non si sa chi e poi evaporati nel nulla. Come ho più volte detto, mi piace pensare – e sperare – che sia tornato nella natura selvaggia che tanto amava, lontano dalla Rete: ciao Ivano, e occhio a quel grizzly che ti cammina accanto…

Chi ha avuto il piacere di leggere i post di Beati Lotofagi sa che Ivano univa uno studio approfondito ad un gusto fuori dal comune: le sue passioni lo avviluppavano e doveva studiarle a fondo, fino a condividere testi molto densi e davvero speciali.
Nell’ottobre 2015 presentò un lunghissimo e particolareggiato post su un tema tanto vasto quanto creduto erroneamente noto: il Wendigo. Proprio perché questi temi fantastici sono trattati da molti media, molti lettori credono di saperne già abbastanza e quindi Ivano è dovuto andare più a fondo e fare una panoramica più vasta.
Subito dopo aver letto il post, gli ho scritto offrendo i miei “servizi” e proponendomi di trasformare il suo post in un eBook gratuito, come già facevo io per le mie “indagini”.

Il risultato è quello che vi propongo, visto che ormai da tempo non è più presente nel suo blog.
Di molte opere della storia dell’umanità ci rimangono solamente le citazioni in tutt’altri libri: mi piace pensare di aver salvato una minuscola parte dell’opera di Ivano Satos con questo eBook…

Scarica liberamente il saggio in formato .ePub

Scarica liberamente il saggio in formato .mobi (per Amazon Kindle)

L.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su luglio 21, 2017 in Uncategorized

 

5 risposte a “Wendigo (2015) di Ivano Satos

  1. Ivano Landi

    luglio 21, 2017 at 4:54 pm

    Caspita! Conoscevo di nome il blogger e i suoi blog, che non erano però tra quelli che seguivo, e non sapevo nulla di questa scomparsa. Ma sono d’accordo quando scrivi che per un certo tipo di persone uscire dalla rete può essere vissuto come una liberazione.
    Grazie dell’e-book, che ho scaricato, anche se per il momento devo dare la precedenza ad altre cose e finisce nell’archivio del PC.

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      luglio 21, 2017 at 4:58 pm

      E’ comunque un modo per conservare una piccola parte del suo lavoro. Ha scritto post eccezionali che è davvero un peccato siano andati persi…

      Mi piace

       
  2. theobsidianmirror

    luglio 21, 2017 at 7:19 pm

    Ivano Satos è una voce delle blogosfera che manca tantissimo a tutti. Tanta tristezza… non so proprio altri dire….

    Liked by 1 persona

     
  3. Clementina Daniela Sanguanini

    luglio 21, 2017 at 10:08 pm

    non conosco l’autore, ma ho scaricato l’e-book seguendo il tuo consiglio. Grazie mille!

    Liked by 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: