RSS

[Leggende nane] Le gambe d’oro di C3PO

29 Giu

Recentemente il blog HyperHouse ha parlato in questo post dell’Effetto Mandela – di cui ho parlato in occasione del “mistero” del Nome di Madonna – e così ho avuto modo di scoprire questo incredibile post, dove il blogger mi svela un fenomeno che ignoravo: il falso ricordo delle gambe d’oro di C3PO.

In pratica esce fuori che il celebre androide del ciclo di film Star Wars viene ricordato con il corpo interamente dorato mentre invece ha una gamba di un altro colore, non sempre uguale a seconda della foto.
Ovviamente sono rimasto stupefatto: ma scherziamo? C3PO è tutto d’oro, lo è sempre stato e sempre lo sarà! E questo scatto d’ira mi fa riflettere e mi fa porre la vera domanda: perché me la prendo tanto?

Sono stato un titanico e feroce amante di Star Wars, poi però ho compiuto 13 anni e tutto è finito. Ho visto solo quella che viene chiamata “Trilogia classica” ed esclusivamente nella versione originale, non negli infiniti e continui rimaneggiamenti lucasiani. Può darsi che George – un uomo che nella sua vita ha fatto una cosa sola e continua a rifarla guadagnando miliardi! – abbia cambiato le gambe di C3PO durante uno degli infiniti smanacciamenti dei film?

Comunque il fatto è incontrovertibile: è da quando avevo circa 16 anni che non riguardo un film di Star Wars, e anche allora non prestavo la minima attenzione alle gambe dell’androide. Eppure quando ho visto il suo pupazzetto in edicola, all’interno della collana “Star Wars Black Series“, mi sono indignato: va’ che scemi, una multinazionale miliardaria che sbaglia le gambe di C3PO!
Come chiunque altro, ho preferito credere in un errore nel costruire quel modellino – cioè ho preferito credere nell’incredibile – piuttosto che pensare che i miei ricordi erano quanto di più labile e inaffidabile ci fosse.

Molti ipotizzano cambiamenti quantici ed universi paralleli slittanti, per spiegare i falsi ricordi, ed è come se rubassi la marmellata e spiegassi poi il barattolo vuoto con una smaterializzazione quantica: il rasoio di Occam ci insegna che di solito l’ipotesi più plausibile è quella più semplice. Se il barattolo di marmellata è vuoto… è facile che qualcuno se la sia sbafata!

da “Topolino” n. 1484
(6 maggio 1984)

Se un mio ricordo risulta sbagliato, è perché i ricordi non sono una fonte sicura di informazione, anzi semmai è il contrario: non c’è niente di più soggettivo e inaffidabile di un ricordo! La mente umana arrotonda e riempie gli spazi: se un androide ha il corpo d’oro, è ovvio che abbia anche le gambe d’oro, anche se non gliele ho mai viste: ecco come nascono i falsi ricordi.

Quindi la questione finisce così? C3PO ha sempre avuto le gambe di un altro colore rispetto al corpo? No, non ho detto questo…

Malgrado la fonte di HyperHouse – cioè il sito Fantascienza.com – abbia cercato in Google foto di C3PO dalla gamba dorata, senza trovarne, la questione non può risolversi così velocemente. Perché le fonti sono come i ricordi: cambiano e si modificano con l’andar del tempo.
Trovare oggi una fonte di qualcosa che da quarant’anni cambia continuamente comporta un rischio: che la fonte si riferisca all’oggi, non a quarant’anni fa.

Io ho visto pochissime volte per intero i film di Star Wars, ma per anni ed anni ho avuto costantemente davanti agli occhi le pubblicità di Topolino dei pupazzetti del film… e lì C3PO ha le gambe dannatamente dorate! Non solo questa linea di action figures, ma anche quest’altra

Gambe inequivocabilmente dorate

Si sono sbagliati quelli che hanno fatto i pupazzetti? Perché esiste anche un C3PO completamente argentato!

Non si capisce se è dorato o argentato, comunque ha le gambe dello stesso colore…

Come i giornali creano falsi miti semplicemente sbagliando a scrivere, così i pupazzetti creano falsi ricordi che poi ti rimangono dentro e non sai più da dove arrivino. Quindi prima di pensare a smaterializzazioni quantiche e ad universi paralleli basculanti… forse la soluzione più semplice è che qualcuno s’è mangiato la marmellata!

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
10 commenti

Pubblicato da su giugno 29, 2017 in Leggende nane

 

10 risposte a “[Leggende nane] Le gambe d’oro di C3PO

  1. Vincenzo

    giugno 29, 2017 at 7:20 am

    cavoli hai messo in crisi anche me, non me ne ero mai accorto!!
    e con tutti i contenuti speciali che mi ero fatto a suo tempo e versioni commentate dei film e quant’altro mi meraviglio che mi sia sfuggita questa cosa abbastanza evidente…
    la gamba dovrebbe essere la destra, anche se in effetti in rete ci sono immagini in cui sembra la sinistra ma a causa delle traslazioni (non so come si chiamano tecnicamente) dx-sx –> sx-dx che a volte fanno di foto e film pensando così di eludere le leggi del copyright (ovviamente invano)…

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 29, 2017 at 7:25 am

      Anch’io ho scoperto solo ieri dell’esistenza di questa “leggenda nana”, ma con tutti gli smanacciamenti stellari di Lucas non mi stupisce! Sarebbe da recuperare la versione originale della Trilogia classica, prima di qualsiasi ulteriore manomissione, e trovare una scena in cui siano ben inquadrate le gambe.
      Comunque il discorso non cambia: l’immaginario collettivo lo fanno anche le pubblicità dei pupazzi e i pupazzi stessi: quella pubblicità di Topolino che ho riportato l’ho avuta davanti agli occhi mille volte in tanti anni (e come me, tutti i lettori di Topolino dell’epoca), per questo ero così sicuro che le gambe fossero entrambe d’oro! 😉

      Liked by 1 persona

       
  2. zoon

    giugno 29, 2017 at 8:19 am

    Hai mangiato la marmellata, ma in quale linea quantica di realtà collassata altrove? 🙂

    Liked by 1 persona

     
  3. Cassidy

    giugno 29, 2017 at 9:24 am

    Bellissimo post che in effetti mi ha fatto dubitare di una certezza data per scontata 😉 Tu ipotizzavi che Lucas avesse cambiato il colore per motivi di merchandising, però poi è arrivato GIEI GIEI Abrams, che al povero C3PO ha cambiato colore ad un braccio, per vendere i pupazzetti (storia vera). Evidentemente il destino del droide protocollare, è quello di avere addosso più colori di Arlecchino 😉 Cheers!

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 29, 2017 at 9:27 am

      Proprio perché ognuno che passa ci infila il dito, nella torta Star Wars, è azzardato parlare di “ricordi falsi”!

      Mi piace

       
  4. Ivano Landi

    giugno 29, 2017 at 4:40 pm

    Non sono mai stato un fan di Star Wars, ma la storia qui narrata è davvero simpatica ;D

    Mi piace

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 29, 2017 at 4:43 pm

      Anch’io infatti da molto tempo non seguo più la saga, ma l’argomento era troppo ghiotto per lasciarselo sfuggire! 😛

      Mi piace

       
  5. theobsidianmirror

    giugno 29, 2017 at 6:35 pm

    Il C3PO completamente argento è esistito! Si chiamava E3PO ed è apparso per una manciata di fotogrammi nel episodio “L’impero colpisce ancora”…

    Liked by 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: