RSS

[Un libro, una storia] Scimmie cacciatrici

22 Mag

Era il gennaio o al massimo il febbraio del 2001 quando vidi in una vetrina di una libreria questo “Scimmie cacciatrici” (The Hunting Apes, 1999) di Craig B. Stanford, volume 14 della collana “La Lente di Galileo” (Longanesi & C.), con traduzione di Isabella C. Blum.

Non era la mia solita libreria, perché in quel periodo frequentavo ogni giorno un quartiere di Roma molto lontano da dove abitavo. L’agenzia interinale che teoricamente avrebbe dovuto procurarmi lavoro stava tergiversando: era finita una grande commissione ed eravamo una decina di venticinquenni rimasti d’un tratto a spasso. Per tenerci buoni, in attesa di non si sa cosa, l’agenzia ci sbatté in uno stanzino di un palazzo dall’altra parte della città, all’interno del quale c’erano due vecchi PC con caricato un corso interattivo di non ricordo più che cosa. Passare la mattinata a cliccare su quel corso interattivo – peraltro in inglese, anche se scolastico – era considerato “corso di aggiornamento”. Insomma, eravamo in un limbo disarmante.

In questo clima ogni mattina attraversavo la città in metropolitana, senza vedere molte speranze per il futuro. E poi – purtroppo non ricordo più dove – in una vetrina vidi questo saggio.
Andiamo, spendere 28.000 lire per un libro è fuori discussione: chissà quando vedrò un altro stipendio, visto che ovviamente quel corso era “a gratis”: Non se ne parla proprio… E uscii dal negozio con il libro sotto braccio.

In quei giorni ho divorato avidamente questo stupendo saggio di etologia, che appassiona dalla prima pagina e non riuscivo più a staccare. Più di una volta mi sono fermato in stazione perché era fuori discussione uscire dalla metro senza aver finito il capitolo!
Non so più da quanto tempo non mi capita sott’occhio un saggio di etologia così bello, forse perché magari le case editrici e le librerie sono morte da tempo: e se sono ancora vive, di sicuro non espongono né pubblicizzano le loro uscite. (Se un libro esce in una foresta e nessuno se ne accorge, è uscito davvero?)

Malgrado la situazione difficile, quel periodo lo ricordo con piacere perché durante quei viaggi disperati che l’agenzia ci faceva fare, per non dover ammettere che non aveva lavoro per noi, ho letto splendidi libri che conservo ancora.

L.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su maggio 22, 2017 in Uncategorized

 

2 risposte a “[Un libro, una storia] Scimmie cacciatrici

  1. Cassidy

    maggio 22, 2017 at 8:31 am

    Mi leggerei questo saggio anche solo per il titolo 😉 In ogni caso il non-lavoro sarà stato ben poca cosa, ma almeno non hai gettato via il tempo grazie a letture valide, mai uscire di casa senza un libro, lo dico sempre 😉 Cheers

    Liked by 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: