RSS

Nuova grotta dei Rotoli del Mar Morto

15 Feb
Il brandello di pergamena e altri resti organici sono stati datati al I secolo d.C. (Casey L. Olson and Oren Gutfeld)

Brandello di pergamena datato al I secolo d.C. (Casey L. Olson and Oren Gutfeld)

Il 10 febbraio scorso il blog Il Fatto Storico mi fa conoscere una recente scoperta che ovviamente mi esalta parecchio, già annunciata l’8 febbraio dal “The Times of Israel” e dal sito The Hebrew University of Jerusalem: ripeto qui il testo.

Scoperta una dodicesima grotta dei Rotoli del Mar Morto

Oltre 60 anni dopo i primi scavi a Qumran, gli archeologi israeliani hanno annunciato di aver identificato una dodicesima grotta che ritengono contenesse dei Manoscritti del Mar Morto, almeno fino a quando venne saccheggiata alla metà del XX secolo.

Dentro non vi era infatti alcun rotolo, tuttavia sono stati rinvenuti un piccolo brandello di pergamena in un vaso e frammenti di almeno sette giare, di tipologia identica a quella delle altre grotte di Qumran.

«Non c’è dubbio che questa sia una nuova grotta coi Rotoli», ha dichiarato Oren Gutfeld, archeologo a capo dello scavo, a The Times of Israel. «Solo che i Rotoli non ci sono».

L'entrata della grotta è sulla sinistra (Casey L. Olson and Oren Gutfeld, Hebrew University)

L’entrata della grotta è sulla sinistra (Casey L. Olson and Oren Gutfeld, Hebrew University)

Insieme ai resti antichi sono stati trovati dei picconi degli anni ’40 – la prova che i tombaroli beduini scavarono nella grotta.

Lo scavo è stato condotto dall’Università Ebraica di Gerusalemme con la collaborazione di Randall Price e degli studenti della Virginia’s Liberty University. «Questo scavo emozionante è il punto più vicino alla scoperta di nuovi Rotoli del Mar Morto in 60 anni», dice Gutfeld. «Finora, era accettata l’idea che i Rotoli provenissero solo da 11 grotte a Qumran, ma ora non ci sono dubbi che questa sia la dodicesima». Allo stesso tempo, continua Gutfeld, ciò significa che «non possiamo più essere certi che i luoghi originali (le grotte numerate da 1 a 11), [noti grazie] ai beduini, siano accurati».

I Rotoli rappresentano oltre 900 documenti storici e religiosi ebraici, inclusi testi della Bibbia Ebraica, e lavori filosofici da parte dei membri della comunità vissuta a Qumran all’epoca del Secondo Tempio. I vari Rotoli e frammenti sono identificati in base alla grotta dove sarebbero stati conservati nel corso dei secoli. La scoperta della nuova caverna rimette però tutto in dubbio. «Come possiamo essere sicuri che provengano solo da 11 grotte? Di sicuro ce n’erano 12, e forse di più», ha detto Gutfeld.

Frammenti di giare infrante che si pensa contenessero rotoli, trovate nella grotta 12 vicino Qumran (Casey L. Olson and Oren Gutfeld, Hebrew University)

Frammenti di giare infrante che si pensa contenessero rotoli, trovate nella grotta 12 vicino Qumran
(Casey L. Olson and Oren Gutfeld, Hebrew University)

Tra le altre scoperte nella nuova grotta, rinominata ora Q12, ci sono una striscia di cuoio per legare i rotoli e una stoffa per avvolgerli. Ma anche lame di selce, punte di freccia e un sigillo in corniola; tutte indicano l’occupazione della caverna fin dal Neolitico e dal Calcolitico.

Gli esperti del Laboratorio dei Rotoli del Mar Morto di Gerusalemme non hanno trovato alcuna scrittura sul frammento di pergamena, ma produrranno delle immagini multispettrali del manufatto per rivelare qualunque inchiostro invisibile a occhio nudo.

Lo studio della Q12 fa parte dello scavo sistematico delle grotte del deserto della Giudea che potrebbero contenere altri rotoli, nel tentativo di prevenire eventuali saccheggi. Questa è stata solo la prima del suo genere nel nord del deserto della Giudea. L’autorità Israeliana per le Antichità aveva lanciato questo ambizioso progetto a novembre. La scorsa estate, infatti, gli archeologi avevano scavato la Grotta dei Teschi nella Valle di Zeelim dopo che erano stati beccati alcuni ladri.

Nei prossimi mesi Gutfeld e la sua squadra indagheranno altre grotte nella regione per determinare dove scavare ancora.


Quanti altri nuovi vangeli vedranno la luce? Magari qualcuno già immaginato dai romanzieri, e di cui ho parlato nel mio eBook gratuito La Falsa Novella.

L.

Annunci
 
7 commenti

Pubblicato da su febbraio 15, 2017 in Uncategorized

 

7 risposte a “Nuova grotta dei Rotoli del Mar Morto

  1. benez256

    febbraio 15, 2017 at 10:39 am

    Wow! Chissà quanto ce ne saranno ancora infilati in chissà quale antro nascosto…

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 15, 2017 at 10:50 am

      Altro che masterizzazione e preservazione: l’unico modo per conservare un testo per millenni è buttarlo in una grotta! 😀

      Liked by 1 persona

       
      • benez256

        febbraio 15, 2017 at 11:05 am

        Probabilmente lì c’è anche la mia cartuccia di Super Mario 3

        Mi piace

         
  2. Ivano landi

    febbraio 16, 2017 at 9:14 am

    C’è da dire che se tutto in essenza verte intorno a un culto solare, il numero di dodici grotte, e non di più né di meno, potrebbe avere una sua valenza simbolica.

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 16, 2017 at 9:17 am

      Fossi un archeologo, mi fermerei con le ricerche: 12 è perfetto! Che se poi esce la Grotta 13… chi ci entra, che porta male? 😀
      Scherzi a parte, è incredibile che una zona così studiata da 70 anni, nota a tutto il mondo, abbia ancora materiale da offrire…

      Mi piace

       
  3. gioacchino di maio

    febbraio 17, 2017 at 10:57 am

    La numerologia mi ricorda tanto la leggenda dei 12 teschi di cristallo maya, i dodici apostoli, 12 segni zodiacali….

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      febbraio 17, 2017 at 11:00 am

      Eh sì, 12 è un numero molto utilizzato e propizio: non a caso quando si è trattato di scopiazzare dai 13 assassini giapponesi, gli americani hanno preferito toglierne uno e fare… Quella sporca dozzina 😉

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: