RSS

[Scrivere di menare] Il Professionista 1 (1995)

11 Ott

stefano-di-marino-commando-ombraIl primo autore italiano che ho conosciuto in grado di appassionarmi con ottime descrizioni di combattimenti è stato Stefano Di Marino, autore del personaggio più longevo e prolifico della narrativa italiana: Chance Renard, Il Professionista. Proprio questo ottobre trovate in edicola il nuovo volume antologico del personaggio che presento qui.

Nel 1995 inizia la vita letteraria di Renard e vorrei presentare le migliori scene di combattimento dai suoi romanzi: l’operazione parte con un auspicio positivo… visto che nel primo romanzo Chance combatte contro Lucio!
Estratto dal romanzo “Raid a Kourou“, “Segretissimo” (Mondadori) n. 1279 – ampliato e ristampato come “Commando Ombra” da TEA nel 2004.

Chance decise in una frazione di secondo. Al momento attuale Lucio era in posizione di superiorità, se non altro come condizione fisica generale. Se avessero ingaggiato un duello gli avrebbe potuto fare molto male. Non restava che seguire il consiglio dell’istruttore filippino della Legione: «Chi esita, mediterà disteso».

Senza aspettare neppure che Lucio si mettesse in guardia Chance gli sferrò un calcio all’interno del ginocchio. Fu un colpo corto, poco spettacolare ma dolorosissimo. Chance aveva imparato a battersi secondo le regole del Kali, un sistema di combattimento completo insegnato nelle Filippine. Armato o disarmato sapeva come cavarsela nel corpo a corpo. Con un gemito di dolore Lucio si piegò su se stesso per una frazione di secondo, poi, dominando la sofferenza, si scagliò in avanti mulinando i pugni. Il dolore al ginocchio, però, lo tradì rendendo incerta la sua azione. Chance intercettò il suo braccio prima che potesse raggiungere il bersaglio. Con una serie rapidissima di colpi sferrati con il gomito e il dorso della mano percosse Lucio da direzioni imprevedibili afferrandolo poi per il collo. Il ginocchio del giovane scattò due volte in rapida successione piantandosi prima sulla coscia, quindi nel fegato del siciliano. Fu sufficiente una torsione del busto accompagnata da una spinta per mandare Lucio a gambe levate.

Il siciliano rotolò sul patio riacquistando l’equilibrio con fatica. Ansimava e perdeva sangue dalla bocca. I lineamenti erano deformati in una smorfia. «E va bene, mi hai colpito di sorpresa» sibilò infilando la mano nella tasca dei jeans. «Adesso facciamo sul serio.»

Nel buio liberò la lama di un balisong, un coltello a farfalla nascosto in un manico d’acciaio. La lama scintillò producendo un suono metallico, mentre il polso di Lucio roteava disegnando un otto nel vuoto. Un secondo dopo l’italiano aveva assunto una posizione offensiva protendendo la lama davanti a sé mentre l’altra mano aperta era pronta ad afferrare l’avversario. Chance sapeva valutare la pericolosità di un avversario a prima vista. La posizione del busto leggermente inclinata in avanti, le gambe flesse con il peso equamente distribuito sulle punte dei piedi e il modo con cui Lucio teneva la lama, braccio piegato vicino al corpo per sottrarlo a una presa dell’avversario, lo qualificavano come un esperto in quel genere di combattimento. Affrontarlo con un’arma sarebbe stato difficile, senza, equivaleva a un suicidio.

Forse Lucio lesse qualcosa di simile alla paura nei suoi occhi e vi trovò un ulteriore stimolo alla sfida. «Vieni, piccolo, fammi vedere quanto sei bravo!»

«Basta così!» ordinò una voce alle loro spalle. «Non siamo qui per farci a pezzi tra noi. Abbiamo bisogno di essere integri per la missione.»

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su ottobre 11, 2016 in Uncategorized

 

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: