RSS

[Un libro, una storia] Christine

12 Set

stephen-king-christineDal 19 maggio al 5 giugno 1991 ho letto uno dei libri che mi sono più cari di Stephen King: Christine. La macchina infernale (1983), nell’edizione Bestsellers Oscar Mondadori n. 107 (ottobre 1988) con la traduzione di… indovinate un po? Tullio Dobner. Quanti romanzi di King avrà tradotto? Un mare…

Già qualche anno prima avevo visto il film di John Carpenter – per la cui recensione rimando assolutamente al blog La Bara Volante – per cui da una parte avevo già in testa i personaggi ma ero anche contento di allargare il discorso: sapevo che il romanzo sarebbe stato infinitamente più bello e non sono stato contraddetto..
È vero, sono passati 25 anni, eppure non riesco a ricordare nulla della storia: le immagini del film hanno cancellato tuto il resto, sebbene ovviamente il romanzo sia mille volte meglio. E sì che l’ho letto avidamente ed assaporato ogni parola, ma solo qualche vago sprazzo mi si affaccia alla mente…

Il tema è lo stesso che poi ho ritrovato in Cose preziose: il possesso maniacale che porta alla perdizione, alla rinuncia dell’umanità per amore di cose inanimate. (Che poi, in questi romanzi, tanto inanimate non sono!)
Ho sempre sentito forte il tema del possesso e sentivo che era una perversione che portava sofferenza, quindi questo romanzo colpiva giù nel profondo di me: non avevo un’auto e anche dopo non mi è mai importato nulla delle “quattro ruote” (che per me, appunto, sono solo quattro ruote), ma capivo l’universalità del concetto.

Mi spiace non aver conservato nulla della lettura, se non la sensazione di averla amata. Forse basta questo…

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
6 commenti

Pubblicato da su settembre 12, 2016 in Uncategorized

 

Tag:

6 risposte a “[Un libro, una storia] Christine

  1. Cassidy

    settembre 12, 2016 at 9:09 am

    Ti ringrazio per la citazione, confermo, anche secondo me il vecchio Tulio ha tradotto tutti 😉 Cheers

    Liked by 1 persona

     
  2. theobsidianmirror

    settembre 12, 2016 at 11:22 am

    Ricordo a malapena anche il film…

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      settembre 12, 2016 at 11:29 am

      I miei ricordi di gioventù me lo fanno ricordare bello – foss’anche solo per la mitica “Bad to the Bone” dei titoli di testa – ma magari non lo è: la firma di John Carpenter sicuramente aiuta 😉

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: