RSS

Mia intervista su GialloWeb

10 Giu

Fabio_nonquelmarloweIl blogger Fabio R. Crespi, di Runneapolis, mi ha voluto omaggiare replicando su GialloWeb l’intervista che mi aveva fatto per il suo blog: mi sembra una buona occasione per rileggerla e, nell’occasione, spulciare il sito Giallo Web.

Ecco il link.

L.

Annunci
 
5 commenti

Pubblicato da su giugno 10, 2016 in Interviste

 

5 risposte a “Mia intervista su GialloWeb

  1. Ivano Landi

    giugno 10, 2016 at 7:17 am

    Letta! Tutto molto interessante come sempre. Devo però dire che il tuo metodo di scrittura non fa per me, che adoro i tempi morti. Temo quindi che non sarò mai un autore prolifico ;D

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 10, 2016 at 7:21 am

      È molto personale, se ho dei tempi morti perdo concentrazione e non combino nulla, quindi preferisco tenere alto il ritmo: però funziona meglio con l’attività dei blog (che è fatta “a strati”) che con lo narrativa, che infatti ho momentaneamente accantonato.

      Mi piace

       
  2. theobsidianmirror

    giugno 14, 2016 at 6:01 pm

    Corro !

    Liked by 1 persona

     
    • theobsidianmirror

      giugno 14, 2016 at 6:15 pm

      OK letto tutto d’un fiato! Figosissimo! In realtà lo avevo già letto su Runneapolis quando uscì lo scorso anno e probabilmente ai tempi non ti conoscevo ancora. Possiamo direi che fu proprio quell’intervista a trasmettermi quel pizzico di curiosità che poi è stata ampiamente ripagata dall’aver fatto la tua conoscenza.
      Continuo a non essere convinto delle tua tecnica di ottimizzare i tempi…. anch’io passo un sacco di tempo (in macchina, dal fornaio) a rimuginare su quello che potrei scrivere.. ma poi quando sono davanti al computer non riesco a trasformare subito in parole tutto quel mio dannato rimuginare.

      Liked by 1 persona

       
      • Lucius Etruscus

        giugno 14, 2016 at 6:19 pm

        Scrivere è la somma di tanti piccoli processi fastidiosi, come per esempio trovare un nome ai personaggi o alle loro attività o all’incredibile e scocciante mole di cose che necessitano un nome in una storia. Quando sei davanti al PC è un peccato sprecare tempo pensando ai nomi (io infatti lascio segni e ci ripasso dopo), così il tempo per partorire un dannato nome lo gratti a quello speso per le faccende quotidiane. 😉

        Liked by 1 persona

         

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: