RSS

Liebster Award (2016)

01 Giu

Liebster_AwardNei giorni scorsi sono stato onorato di ben due Liebster Award, premio che da anni gira per blog con più di duecento iscritti… che però viene assegnato anche a formichine come me, che non mi avvicino neanche a un quarto di quella cifra. Ecco infatti i miei blog e i relativi follower:

  • Non quel Marlowe (52 iscritti), il blog “ammiraglio” dove parlo di bibliofilia (amore per i libri), misobiblìa (odio per i libri), pseudobiblia (libri falsi) e altri giochi letterari.
  • Gli Archivi di Uruk (22 iscritti), database della narrativa di genere in lingua italiana, dove trovate schedati romanzi e collane giallo-thriller-noir con più particolari di qualsiasi altro sito italiano.
  • Fumetti Etruschi (34 iscritti), dove ogni giorno vi parlo di cosa leggo, di uscite americane che probabilmente non arriveranno mai in Italia e vi invito a cicli tematici.
  • Il Zinefilo (29 iscritti), dove ogni giorno vi racconto il cinema con la Z maiuscola.
  • IPMP: Italian Pulp Movie Posters (18 iscritti), traballante titolo pseudo inglese per presentarvi quotidianamente una locandina cinematografica d’annata apparsa su giornali italiani d’epoca.
  • CitaScacchi (31 iscritti), citazioni scacchistiche di ogni genere da ogni forma di comunicazione.
  • Myniature (9 iscritti), figurini, modellini e pupazzetti vari dalla mia collezione (e non solo).

Sono ovviamente lusingato e mi piace citare chi mi ha “nominato”: Ivano Landi del blog omonimo e Cassidy della Bara Volante. (Se qualcun altro mi avesse nominato e non me ne fossi accorto, fatemi sapere!)

Il problema però è che le regole di questo premio prevedono un imbarazzante quantità di domande a cui rispondere e da porre poi ai propri nominati, una vera e propria catena di Sant’Antonio di dati personali che in realtà racchiude in sé tutte le decine di “liste” e “classifiche” che i social amano tanto.
Da più di dieci anni nei gruppi/social/forum a cui sono stato iscritto si è alzato a cadenza regolare qualcuno che ha proposto: perché non facciamo tutti una classifica personale di…? (Potete inserire qualsiasi argomento vi venga in mente.
Le prime volte ho accettato e ho impiegato ore a stilare classifiche che potessero dare una bella immagine di me – a questo servono le classifiche – finché intorno alla decima lista che stilavo, nel decimo gruppo/forum, mi sono stufato e negli anni a venire ho smesso di esercitare la stilatura.
Ora questi premi prevedono un numero impressionante di risposte che mi porterebbero via una giornata a scrivere e di più a pensare cosa scrivere. Sarebbe bello rispondere sempre allo stesso modo, alle decine e decine di liste e classifiche che mi sono state proposte in questi anni, ma allora che senso avrebbe rispondere?

Le domande del Liebster Award servono a farsi conoscere dai propri lettori? Se siete miei lettori già mi conoscete, perché io metto me stesso in ogni parola che scrivo, sia nei duemila articoli scritti per ThrillerMagazine che nei cinquecento per SherlockMagazine, sia nei sette blog quasi quotidiani che curo dal 2014, sia nei venti eBook che ho in vendita che nei tantissimi eBook gratuiti che ho sparso in giro. (E che trovate più sotto nel post.)
A chi non è mio lettore… cosa gliene importa di conoscermi?

Volete conoscere il mio carattere, le cose che mi piacciono, le cose che odio, i film che vedo o i libri che leggo? Trovate tutto nei miei blog e negli eBook che pubblico: lo so che siete curiosi senza però voglia di leggermi, e quindi mi “vendico” così!

Mi piace invece rivelare i blog che leggo quotidianamente, condividendoli nei miei social. Le mie non sono nomination convenzionali, perché non ho voglia di creare domande o altro: è un attestato di stima a blog che adoro frequentare tutti i giorni, anche se non tutti pubblicano quotidianamente.

Prima però un pensiero va ad Ivano Satos e ai suoi tre blog di cui ero avido lettore (I Beati Lotofagi, Kentucky Mon Amour e Marchette Alcoliche): da fine marzo è scomparso dal mondo digitale (blog, social, ecc.) né risponde alle mail: voglio sperare che sia perché si è stufato di questa realtà virtuale e ora si sta dedicando ad escursioni e a combattere con gli orsi a mani nude…

L’elenco è in ordine alfabetico, per far capire che non è una classifica.

  • Athenae Noctua di Cristina, e le sue recensioni librarie appassionate e approfondite.
  • La Bara Volante dove Cassidy mi fa conoscere film e serie TV che spesso non ho tempo di vedere, così rimango aggiornato anche su titoli che esulano dal mio “giro”.
  • I ♡ Old Games perché mi fa tornare a tempi dimenticati, quando mi perdevo nei mitici vecchi videogiochi.
  • Ivano Landi e le sue “cronache del tempo del sogno”.
  • Malastrana VHS di Andrea K. Lanza, grande stanatore di filmacci fetenti e irresistibili, che però ultimamente posta pochissimo.
  • Massimiliano Riccardi Infinitesimale e i suoi imperdibili voli pindarici.
  • Movies Tavern che va a ravanare là dove neanche il Zinefilo osa andare!
  • Nocturnia e il mondo fantastico (in tutti i sensi del termine) raccontato da Nick Parisi.
  • The Obsidian Mirror, uno splendido e ricchissimo viaggio nella parte oscura della narrativa: là dove nascono i miti.
  • Runneapolis di Fabio Crespi, con chicche musicali e librarie.
  • Salvatore Anfuso e la sua meritoria missione di portare la grammatica all’attenzione degli scrittori.
  • Storie da birreria di Moreno Pavanello, recensore poliedrico che mi stuzzica con mille stimoli.
  • Western Campfire di Mario Raciti, per soddisfare la mia curiosità per il genere.

A tutti questi blogger assegno un Liebster Award senza domande: se vogliono farsi conoscere, si facciano marzullianamente le domande con relative risposte!

Per finire, vi beccate la Bibliografia Etrusca (in continuo ampliamento): cliccate sui link per leggere le trame.
Se volete saperne di più su di me… mi trovate in ciò che scrivo…

Romanzo a 99 centesimi:

Racconti lunghi in vendita a 99 centesimi:

Saggi in vendita a 99 centesimi:

Saggi scaricabili gratuitamente:

L.

Annunci
 
11 commenti

Pubblicato da su giugno 1, 2016 in Uncategorized

 

11 risposte a “Liebster Award (2016)

  1. Ivano landi

    giugno 1, 2016 at 5:53 am

    Grazie per la doppia citazione, Lucius. Però… il Liebster Award è riservato ai blog con MENO di 200 iscritti. Io stesso ne ho soltanto 76.

    Liked by 1 persona

     
  2. bloody ivy

    giugno 1, 2016 at 7:07 am

    wow… il zinefilo lo apprezzo tantissimo come blog.
    Ma la mia ammirazione va all’amministrazione del tempo. Io di blog ne ho sono uno, sono perennemente indietro persino nel rispondere ai commenti e di post non ne riesco a scrivere più di uno a settimana, pur piacendomi tantissimo dedicarmici. Non riesco immaginare qualcuno che riesca ad amministrare ben 7 blog, a meno che non lo abbiano clonato 6 volte. complimenti

    Liked by 2 people

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 1, 2016 at 7:14 am

      Per rubare l’espressione a Bergonzoni, ho fatto voto di vastità ^_^
      Non so per quanto ce la farò a mantenere questi ritmi, ma finché dura ne approfitto 😉

      Liked by 1 persona

       
  3. Obsidian M

    giugno 1, 2016 at 8:57 am

    Grazie per la citazione.. ma soprattutto grazie per le non-domande e grazie anche per il tentativo di limitare la diffusione del virus (che purtroppo dilaga allegramente in mille altri blog).
    Condivido la chiusura del post dedicata a Ivano Satos…. ma non risponde nemmeno alle mail? A questo punto inizio a preoccuparmi….

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 1, 2016 at 9:19 am

      Voglio sperare che abbia iniziato una lunga escursione nei boschi e che torni ricco di esperienza e collane di ossa…

      Mi piace

       
  4. benez256

    giugno 1, 2016 at 11:40 am

    Mitico Lucio e le tue imperdibili elucubrazioni sul Zinema! Ti ringrazio infinitamente anche per la doppia nomination di MoviesTavern e I ♡ Old Games! Chissà se qualcuno mi ha mai nominato senza che io lo sapessi (credevo arrivassero delle notifiche). Mi sono accorto della citazione solo perchè sono un tuo assiduo lettore. Comunque continua così!!!

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      giugno 1, 2016 at 11:45 am

      Non no se dovevo avvertire, ma così sembrava una cosa “ufficiale” con più importanza del dovuto: visto che sapevo saresti passato a trovarmi, ho preferito farti una sorpresa 😉

      Liked by 1 persona

       
      • benez256

        giugno 1, 2016 at 11:46 am

        Graditissima peraltro! Comunque a prescindere da quello io credevo che WP mandasse una notifica quando un blog viene citato in un articolo. Evidentemente mi sbagliavo!

        Liked by 1 persona

         
  5. Vincenzo

    marzo 23, 2017 at 9:54 pm

    Oggi in treno ho letto un bel pò di Dieci contro mille… che dire, sei davvero bravo e scrivi benissimo, oltre ad avere una cultura biblio-cinefila notevole… complimenti, domani penso di finirlo, considerato che mi tocca di nuovo la trasferta TO-MI…
    ciao

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      marzo 23, 2017 at 9:58 pm

      Ti ringrazio, sono contentissimo di averti intrattenuto durante un viaggio in treno, e più che “cultura” è semplice curiosità vorace mossa da passione 😛

      Liked by 1 persona

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: