RSS

23 aprile: Mistero Shakespeare

23 Apr

coverOggi, 23 aprile, è l’anniversario della nascita e della morte di William Shakespeare. Il grande Bardo infatti è nato e morto lo stesso giorno, ovviamente di anni diversi, esattamente come un personaggio immaginario: in realtà ogni aspetto della sua “vita”, cioè quelle due o tre notizie inattendibili che ci sono rimaste della sua biografia, ha il forte sapore della finzione.

Molti pensano che Shakespeare sia esistito, molti pensano non fosse altro che uno pseudonimo di un autore sconosciuto. Nessuno però porta prove attendibili di queste due ipotesi: si dice, si parla, pare che, dicono, a quanto pare… Fiumi di parole per non una sola prova certa.
A questo punto, se siete curiosi, vi presento un saggio gratuito che racconta il mistero affascinante che sta alla radice del successo di Shakespeare: l’assoluta e totale mancanza di prove della sua esistenza ha infiammato gli animi e ha creato un mito ancora oggi più vivo che mai. Ed incredibilmente, le prove che dimostrano il falso… sono false a loro volta!

Ricordo che nel saggio gratuito “Mistero Shakespeare” trovate anche uno splendido intervento della blogger Chiara Prezzavento che ci parla di quei romanzi inglesi (inediti in Italia) che si sono divertiti a speculare, in forma di fiction, sulla “vera identità”. Ed inoltre è presente un’intervista esclusiva a John Underwood, pseudonimo di un autore britannico che voluto trasformare in romanzo le sue tesi sul “vero Shakespeare”.

SDNC04Infine, se volete andare ancora più addentro alla questione e scoprire l’incredibile vicenda del falso shakespeareano più autentico di tutti, vi invito al mio saggio a 99 centesimi Il ragazzo che fu Shakespeare.

Il 1° aprile del 1796 il dramma Vortigern and Rowena viene programmato al Drury Lane Theatre, il celebre teatro londinese da poco restaurato ed ampliato: visto che alcuni autorevoli critici hanno sollevato un polverone gridando al falso, sottolineando cioè che quel dramma di William Shakespeare miracolosamente ritrovato nella soffitta di un gentiluomo misterioso solleva più dubbi che certezze, si preferisce spostare la prima al successivo 2 aprile. Mettere in scena un’opera dal forte odore di falso proprio il giorno simbolo dello scherzo e della burla sarebbe stato l’apoteosi della beffa: il risultato però non cambia.
Per circa due anni, alla fine del Settecento, Londra ha creduto ciecamente a William Henry Ireland: il ragazzo di 17 anni che fu Shakespeare. Questa è la sua incredibile storia.
La collana “Storie da non credere” si occupa di truffe librarie o comunque di vicende legate a fenomenali ritrovamenti accompagnati da storie più attinenti alla sfera della fiction che alla realtà. Da secoli libri incredibili sono accompagnati da storie incredibili… che spesso sono appunto da non credere..

L.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su aprile 23, 2016 in Note

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: