RSS

[Pseudobiblia] Intervista a Wesley Nike

15 Apr
Splendida copertina di un libro che non esiste (© Wesley Nike)

Splendida copertina di un libro che non esiste (© Wesley Nike)

Vi ho già raccontato della puntata de “L’ispettore Barnaby” in cui si parla di uno scrittore immaginario – George Summersbee – e dei suoi pseudobiblia, una serie di romanzi con protagonista il detective d’azzardo Jed Dagger.
Ho contattato l’illustratore Wesley Nike che ha curato la grafica delle splendide copertine, che potete ammirare in questo post, e ho fatto una chiacchierata con lui.

Una domanda per conoscerci meglio: chi è Wesley Nike e cosa fa nel mondo della grafica?

(© Wesley Nike)

(© Wesley Nike)

Sono un illustratore e Storyboard Artist, e lavoro per la TV e il cinema.

Prima dell’Ispettore Barnaby hai mai creato copertine di libri? Di libri “veri”, intendo
Non ho mai disegnato copertine di libri, ma ho creato locandine e poster di altre serie televisive come River e Luther.

Cos’hai pensato quando ti hanno chiesto di creare delle copertine per dei libri… che non esistono?
Ho pensato: geniale! Mi hanno mostrato alcune vecchie copertine di James Bond e mi hanno chiesto di ricopiare quello stile. Il personaggio letterario di Dagger stava investigando su delitti nel mondo del gioco d’azzardo, ma era pensato per essere più un tipo alla Bond: adoro 007 e lo stile grafico degli anni Sessanta, così sono stato davvero felice di lavorare al progetto

Immagino che la produzione ti abbia fornito i titoli dei libri: ti hanno dato anche il soggetto delle immagini di copertina o le hai scelte tu?
Mi hanno dato i titoli dei libri, è vero, ma tutto il resto è una mia libera creazione. Una volta preparati dei veloci sketch, fatte le dovute modifiche ho dipinto le versioni finali.
Rosanna Johnson ha aggiunto i testi, mentre l’art director Richard Filed e il production designer Paul Booth mi hanno dato valide indicazioni sui colori e sui soggetti da utilizzare. È stato bellissimo lavorare con loro, anche perché mi hanno lasciato molta libertà ma dandomi molti ottimi suggerimenti che mi sono stati di grande aiuto.

Hai creato nove bellissime copertine dall’aspetto molto “pulp”: ci sono vere copertine a cui ti sei ispirato?
Sì, le vecchie edizioni “Pan Books” dei romanzi di James Bond: quello è lo stile di riferimento.

(© Wesley Nike)

(© Wesley Nike)

Ti sei divertito a creare i libri di Jed Dagger? Se qualcuno ti chiamasse, magari per un film, ripeteresti l’operazione?
L’ho adorato: se qualcuno me lo chiedesse mi piacerebbe farlo di nuovo. Ho disegnato dei poster di film di cannibali per la serie BBC Luther, è stato un lavoro similare, dovendo ricreare lo stile pulp di vecchie illustrazioni. È stato divertente, anche se mi sarebbe piaciuto avere più tempo: dovevo creare 12 poster in due settimane, e mi sarebbe piaciuto  impiegare più tempo nel disegno.

Nella tua pagina Flickr ho visto esempi di storyboard: come ti trovi a svolgere quel tipo di lavoro?
Creo molti storyboard: torna a visitare la pagina e troverai molti aggiornamenti.

In conclusione, qual è secondo te il migliore lavoro che hai fatto?
Credo che il mio lavoro migliore sia stato un concept per un cortometraggio di un mio amico, in cui cercò di coinvolgere l’attore Andrew Lincoln di Walking Dead: sono molto soddisfatto del risultato. Inoltre ho creato un ritratto di Idris Elba in Luther, che l’attore ha molto amato e ne sono stato fiero.
Sono lavori creati con un nuovo stile, combinando disegno a matita e colori di Photoshop.

Idris Elba in "Luther" (© 2015 Wesley Nike)

Idris Elba in “Luther” (© 2015 Wesley Nike)

Ringrazio Wesley Nike per la sua disponibilità e vi invito a visitare la sua pagina Flickr.

L.

– Ultimi post simili:

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su aprile 15, 2016 in Interviste, Pseudobiblia

 

Tag:

2 risposte a “[Pseudobiblia] Intervista a Wesley Nike

  1. theobsidianmirror

    aprile 17, 2016 at 6:46 pm

    Un grande! Comprerei quei libri ad occhi chiusi se sono non fossero “pseudo”….

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      aprile 17, 2016 at 7:00 pm

      Sarebbe bello se qualche solerte ghostwriter scrivesse le avventure di Jed Dagger: in fondo hanno scritto i finti romanzi di Richard Castle, editi in Italia da Fazi…

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: