RSS

Tecnologia libraria 13. Grandi autori, piccolo prezzo

21 Ott
"Il poeta povero" (1839) di Carl Spitzweg

“Il poeta povero” (1839) di Carl Spitzweg

Sicuramente l’Ottocento è il secolo della stampa e dell’editoria, ma si apre con una netta distinzione fra “cultura alta”, che stampa pregiate e costose edizioni ben curate, e “cultura bassa”, che presenta prodotti scadenti a prezzi bassi.

Nel 1814 il tipografo e libraio milanese Giovanni Silvestri lancia un esperimento inedito e destinato a cambiare per sempre l’editoria italiana: la “Biblioteca scelta di opere italiane antiche e moderne”, volumetti di un centinaio di pagine rilegati con una briosa copertina, corretti e ben curati e al prezzo di una sola lira.
Fra alterne vicende la loro pubblicazione procede e addirittura viene ripresa da Giuseppe Pomba e la sua “Biblioteca Popolare” che, nel 1828, fa quello che nessuno ha mai fatto prima (almeno in Italia): presentare i grandi classici di “cultura alta”… a prezzi bassi! Volumetti di 200 pagine a 50 centesimi l’uno.

Il pubblico italiano più umile e popolare scopre la grande letteratura, che gli era stata sempre negata a causa dei costi proibitivi, e nel 1882 Edoardo Sonzogno lancia la sua celebre “Biblioteca Universale” (grandi capolavori della letteratura internazionale al prezzo irrisorio di 25 centesimi a fascicoletto) che porterà in Italia molti grandi autori tradotti per la prima volta.

I nostalgici sin dalla nascita di queste collane hanno territorio fertile per le loro critiche: perché “svendere” le grandi opere ai bifolchi? Così facendo si rovina il mercato: chi spenderà grandi cifre per opere pregiate quando queste vengono vendute a pochi soldi?
Risponde il citato Pomba: «diffondendosi a poco prezzo i libri si diffuse l’amore delle lettere e si moltiplicarono i lettori, e per conseguenza si moltiplicò lo smercio dei libri».

Per approfondire: Accademia della Crusca, L’editoria italiana nell’era digitale (2014)

L.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su ottobre 21, 2015 in TecnoLibri

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: