RSS

Alla conquista del Monte Athos

31 Lug

Per quanto la bibliofilia e la “caccia al libro” non siano argomenti da bestseller o particolarmente apprezzati dai lettori, non posso andare contro la mia natura e quindi ogni tanto devo “sfogarmi” producendo un saggio su queste tematiche.
Vi invito dunque ad un’avventura di 180 anni fa, che fa però da sfondo a quattro secoli di infuocata caccia al libro che ha avuto come meta il meno misterioso dei luoghi misteriosi: il Monte Athos.

Athos_Cover

Sin dal Quattrocento l’Europa è stata attraversata da un mito senza fondamento, che cioè gli antichi monasteri del Monte Athos in Grecia siano pieni di libri preziosissimi e manoscritti rari, dimenticati e a rischio di distruzione a causa dell’ignoranza dei monaci. È un’idea assolutamente campata in aria, ma per quattro secoli ardimentosi esploratori di tutta Europa sono partiti entusiasti e fiduciosi… alla conquista del Monte Athos. Dopo secoli di fallimenti nel trovare un qualsiasi testo di valore sul Monte Tracio (come lo chiamava Omero), nel 1837 giunge il turno di un tipo diverso di esploratore ed avventuriero: quella misteriosa figura che sin dal Quattrocento tutta Europa chiama con un’espressione italiana, «Cacciatore di libri».
Questa è la storia vera e documentata dell’incredibile avventura del britannico Robert Curzon, cacciatore di libri per passione, che partì alla conquista del Monte Athos per salvare dall’oblio dei suoi monasteri e riportare in Inghilterra preziosi manoscritti greci e latini, scoprendo che nulla era come l’Europa credeva.
Per la prima volta un saggio tira le fila di quattrocento anni di “caccia al libro” con l’Athos protagonista, per la prima volta è raccontata in italiano l’avventura di Robert Curzon e per la prima volta vengono presentati i molti “strani” ritrovamenti fatti dopo di lui, alcuni in odore di falso e di truffa: quando Curzon mette piede sul Monte Sacro, non sa di essere l’ultimo “innocente” che prova a conquistarlo.

Mediante un lavoro di ricerca su tutti i diari di viaggio che ho trovato, scritti da esploratori del Monte Athos dal Quattrocento in poi, ho cercato di ricreare un quadro che definire incredibile è dire poco: più nessuno trovava nulla, più tutti si convincevano esistessero grandi tesori sul Monte Sacro.
Non mancano i falsi e le frodi, come ho abbondantemente testimoniato negli ultimi capitoli.

Alla conquista del Monte Athos è un’opera unica che vi guiderà in un mondo inedito e, spero di cuore, vi intrigherà e vi spingerà a guardare con occhi diversi il mondo occidentale. Perché tutta la nostra cultura nasce da libri… trovati misteriosamente in oscuri monasteri!

Il saggio in eBook potete trovarlo – al prezzo di 0,99 euro – su Amazon, BookRepublic e tantissimi altri e-store.

L.

Annunci
 
2 commenti

Pubblicato da su luglio 31, 2015 in Note

 

2 risposte a “Alla conquista del Monte Athos

  1. massimiliano riccardi

    agosto 2, 2015 at 3:56 pm

    Diffondiamo via twitter e altro.

    Liked by 1 persona

     

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: