RSS

Odiare i libri. Biblioteche (2)

01 Lug

Segretissimo1459Continuo il discorso sulle biblioteche, luogo interamente ed eternamente dedicato alla misobiblìa (“odio per i libri”).

Mi aggiro per la biblioteca X – non cito il nome per ovvie ragioni – quando mi cade l’occhio su uno scaffale quasi nascosto, messo in modo che sia difficile per il visitatore consultarlo.
Mi chino e, rimanendo nella posizione scomodissima che gli appassionati di bancarelle ben conoscono, consulto la massa indistinta di libri inzeppata nello scaffale. Con sommo gaudio scopro che sono dei “Segretissimo”, libri thriller della Mondadori molto rari perché nessuno li compra e nessuno li vuole leggere, a meno che non siano SAS o qualche rarissimo autore noto, e quei pochi che li comprano o li conservano gelosamente o li buttano via: sono “libri infranti”, che nessuno vuole anche solo toccare, e quindi mi scatenano forti emozioni.
Ravanando trovo qualche chicca, come un raro romanzo dell’Esecutore, personaggio action di Don Pendleton (o meglio, del suo ghostwriter) portato in Italia da Alan D. Altieri e Stefano Di Marino ma che non ha incontrato il favore dei lettori: nessun personaggio similare in realtà ha mai sfondato in Italia, e sì che da decenni si provano a proporre agli svogliati lettori italiani.

Insomma trovo questo libro raro (che vale molto meno della carta su cui è stampato) e mi avvio verso la satanica bibliotecaria. Tremante mi avvicino, saluto con rispetto, faccio la reverenza, faccio la penitenza, un salto qua e uno là e sono pronto per il gesto più odiato nel mondo bibliotecario: prendere un libro in affitto. «Si dice prestito» mi corregge con fare schifato l’impiegata, e ha ragione: non si dice infatti “stronza”, si dice “bibliotecaria”.
Sono davanti alla Nera Signora che Decide dei Libri, e ovviamente mi guarda come se io fossi un serial killer colto in flagrante. Mi squadra e si chiede perché io la stia disturbando, così sono costretto a sottolineare l’ovvio: vorrei (perché “voglio” è troppo presuntuoso) prendere in prestito questo libro.

La bibliotecaria mi guarda sempre più schifata, guarda il “Segretissimo” che ho in mano e dice, tra un conato di vomito e l’altro: “Non ha la fascetta”.
Sapevo che era troppo bello: il libro non è catalogato, e non si sa perché quello e i suoi compari siano finiti sullo scaffale, visto che prima vanno inseriti nel sistema bibliotecario. Sapete cosa significa inserire un libro nel SBN? Significa che la bibliotecaria deve fare il suo lavoro: riportare titolo, autore, anno, ISBN, titolo originale, traduttore, catalogazione Dewey… MA SIAMO PAZZI? Amnesty International è stata informata del trattamento disumano dedicato a questi impiegati?

Conscia di tutto questo, la bibliotecaria fa un rapido calcolo: aprire una pratica che comporta lunghe digitazioni per una merda di “Segretissimo” e per quel coglione che lo sta chiedendo in prestito? Si volta e mi congeda agitando una mano in aria. «Portatelo via, te lo regalo».
A saperlo, mi sarei preso l’intero scaffale…

Le bibliotecarie odiano tutto e tutti, vivono nutrendosi di odio e crudeltà, ma in particolare odiano i libri e chiunque li legga.
Sicuramente ci sono eccezioni, ma sono appunto solo questo: eccezioni in un mare di odio…

L.

Annunci
 
3 commenti

Pubblicato da su luglio 1, 2015 in Note

 

Tag: ,

3 risposte a “Odiare i libri. Biblioteche (2)

  1. Bruno

    luglio 1, 2015 at 4:50 pm

    E insomma, anche le biblioteche e chi ci lavora hanno diritto di esistere, sù.

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      luglio 1, 2015 at 4:53 pm

      Aspettavo un commento del genere: tutti hanno diritto di esistere, così come i clienti di una biblioteca hanno diritto di essere trattati con un’educazione base.

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: