RSS

Scrivere al volo

29 Apr

kingsoftSono appena uscito da una settimana e un pizzico di scrittura, un racconto che mi sono divertito un mondo a scrivere per un progetto che a breve pubblicizzerò: ora mi preme parlare di COME ho scritto.

I più fortunati possono scrivere comodamente alla propria scrivania: un autore che si sia tuffato nel rutilante mondo del self publishing non sempre ha questa possibilità: deve lavorare per vivere e fare la spesa e un milione di altre seccature che rendono impossibile anche solo mettere i polpastrelli sulla tastiera. Se poi (come me) ha anche blog e siti da aggiornare e mille altri progetti in corso, la possibilità di scrivere comodamente alla scrivania è un sogno impossibile.

Visto che ho dovuto cambiare abitudini e si è ridotto ancora di più il tempo da dedicare alla scrittura, ho voluto cercare un modo per avere accesso immediato e rapido ad uno strumento per scrivere, qualcosa che possa portarmi appresso ovunque e dove posso scrivere immediatamente non appena abbia cinque minuti di tempo. Come dite? Un quaderno degli appunti? Ma che sono, Baudelaire? Siamo nell’Ottocento? E chi me lo dà poi il tempo di ricopiare gli appunti presi durante il giorno? Mica ho una segretaria che lo fa per me, come tutti quelli che prendono appunti…
Così ho optato per il più ovvio smartphone.

Sono un fan della prima ora dell’app Kingsoft Office, che recentemente è stata potenziata nella WPS Office. In pratica è il pacchetto Office base ma gratuito e mobile.
La versione che avevo era un po’ farraginosa, così per 7 giorni di fila ho scritto nelle bozze di GMAIL, così che potevo accedere ai miei scritti da qualunque parte, e alla fine ho raccolto i vari capitoli in un unico file, che ho potuto editare usando appunto WPS Office. Essendomi trovato bene con quest’ultimo, la prossima volta proverò a scrivere direttamente con questa app, per testarne la velocità nel salvare e nell’aprirsi e chiudersi.

Scrivere con la tastierina di un Galaxy S3 è da psicopatici, ma un autore che decida di auto-pubblicarsi tanto sano non è…
L’ottimale sarebbe acquistare una tastierina USB… ma allora si perderebbe la praticità, avrei comunque bisogno di una scrivania dove mettermi e si ripartirebbe da zero. Invece scrivendo con lo smartphone ho potuto lavorare al mio testo nei posti più impensabili e in ogni possibile ritaglio di tempo.

Inoltre ho notato che sebbene la scrittura sia ovviamente rallentata – scrivere con due dita non è come scrivere con 10, comodamente al PC di casa – è invece aumentata la precisione: sei costretto ad essere maledettamente sicuro di quello che scrivi, perché non è che puoi cancellare un paragrafo nelle bozze di GMAIL… Così mi sono sentito molto più concentrato e focalizzato sulle parole rispetto a quando scrivo “comodo”, quando cioè la mente vola troppo e si finisce per divagare.

Se siete scrittori a tempo pieno o da un libro l’anno, tutto questo NON fa per voi. Se invece siete grafomani senza molto tempo libero, spero invece di esservi stati un pochino d’aiuto 😉

L.

Annunci
 
4 commenti

Pubblicato da su aprile 29, 2015 in Note

 

Tag:

4 risposte a “Scrivere al volo

  1. Fabio Mundadori

    aprile 29, 2015 at 7:34 am

    Google drive esiste e funziona 😉

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      aprile 29, 2015 at 7:36 am

      Mmm non ci avevo pensato, proverò anche quello per vedere quale app è più immediata ad aprirsi e a gestire velocemente le funzioni base.
      Grazie della dritta 😉

      Mi piace

       
  2. Il Moro

    aprile 29, 2015 at 12:28 pm

    Quanto ti capisco… Ormai ho superato le due settimane senza mettere giù una riga! mi sento in crisi d’astinenza!
    Io preferisco Office Suite, della quale sono riuscito a prendere la versione premium senza pagarla un giorno che era in promozione. Ha più opzioni e una migliore gestione delle note a piè pagina, che io uso molto. Purtroppo è un po’ pesante e ci mette tanto tempo ad aprire un file, oltre a consumare parecchia batteria (sul serio, il tablet dura di più quando gioco con l’emulatore del playstation che quando scrivo)

    Liked by 1 persona

     
    • Lucius Etruscus

      aprile 29, 2015 at 12:48 pm

      Se ci mette tanto ad aprire un file e scarica batteria non va proprio bene per le mie nuove esigenze! 😛
      Scrivere nelle bozze di GMAIL è velocissimo, salva lui in automatico qualsiasi altra cosa tu faccia (tipo mettere in standby o passare ad un’altra app), è quasi istantaneo e non consuma più batteria di GMAIL in generale, quindi finora vince ogni sfida.
      Però continuo a testare…

      Mi piace

       

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: