RSS

Pseudobiblia: Pagine proibite

13 Dic

Se non siete stati lettori della mia rubrica su ThrillerMagazine, premetto che “pseudobiblia” non è una brutta parola: significa “libri falsi” – e il singolare è pseudobiblion, checché ne dicano in Rete – e indica quel trucchetto usato da molti scrittori di inventarsi un libro per esigenze di trama.

A due settimane da Natale mi è capitato di leggere un romanzo breve (praticamente un racconto) che si svolge due settimane prima di Natale. È un romance, quello che una volta si chiamava “romanzo rosa”, e l’ho scelto perché attirato dalla trama che prevede un falso autore e falsi libri.

PagineScopro che la britannica Nicola Cornick, originaria dello Yorkshire, è un nome importante del romance: tiene corsi di scrittura, organizza il premio Romantic Novel of the Year e fa parte della Romantic Novelists’ Association.
Nel 2009 partecipa con altre due autrici ad una antologia natalizia, Together by Christmas, con la storia deliziosa di cui voglio parlarvi: The Unmasking of Lady Loveless, giunta in Italia in solitaria come Pagine proibite, Harlequin Mondadori (dicembre 2013), con la traduzione di Rossana Lanfredi. (Per acquistarlo in eBook, ecco il link.)

Nicola_CornickLa narrativa di genere deve intrattenere seguendo canoni ben precisi e collaudati, e questo racconto rispetta la definizione e si legge con gran divertimento, anche per chi (come me) non è avvezzo al romance.
Svolgendosi nel 1806, l’autrice giustamente gioca con il fatto che all’epoca era già difficile che si accettasse una donna scrittrice… figuriamoci scrittrice di romanzi “audaci”. Eppure Lord Alexander Beaumont viene informato da degli amici che gira una strana voce a Londra: i romanzi licenziosi firmati da una misteriosa Lady Loveless sono in realtà scritti dalla di lui moglie, Lady Melicent. Il lord è comprensibilmente sconvolto dalla notizia, soprattutto perché ha sempre considerato la moglie un insensibile pezzo di ghiaccio: come può ella conoscere “certe cose” per scriverne?

Il morbido scintillio delle perle brillava nella penombra. L’uomo gliele posò sulla dolce curva dei seni, poi le raccolse più in basso, intorno al suo ombelico…
dallo pseudobiblion di Lady Loveless

Il lord torna dalla moglie abbandonata in campagna con madre malata a carico e invece di fare una scenata… vuole mettere in pratica alcuni trucchetti imparati dalla lettura di Le avventure di una donna di Piacere, di Lady Loveless. Parte un delizioso gioco degli equivoci, perché la moglie Lady Melicent guadagna i soldi necessari a curare la madre scrivendo noiose guide di architettura per un antiquario locale, e quando suo marito le piomba in casa facendo velati riferimenti “a certi suoi scritti”… crede che stia parlando di architettura!

Pagine proibite è una narrazione veloce e divertente, con lunghe descrizioni di baci furenti com’è giusto aspettarsi da un romance, ma coglie alla perfezione il succo del grande gioco degli pseudobiblia: inventare libri per creare storie intriganti.

Per saperne di più sull’espediente dei “libri falsi” nel romance, vi segnalo questo approfondimento di Elena Taroni Dardi.

L.

Annunci
 
Lascia un commento

Pubblicato da su dicembre 13, 2014 in Pseudobiblia

 

Tag: , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: